,,
Virgilio Sport SPORT

Marotta scuote l'Inter: le parole su Conte e Lautaro

Il direttore generale dei nerazzurri ha parlato all'indomani della sconfitta contro il Bologna.

La sconfitta casalinga contro il Bologna ha lasciato il segno in casa Inter, più a livello psicologico, che pratico e di classifica. Il sogno di lottare fino alla fine per lo scudetto era infatti tramontato e il ko della Lazio contro il Milan non ha allontanato il secondo posto.

Le modalità del rovescio, però, con la squadra a lungo in controllo della gara, prima di un black out improvviso quanto inspiegabile, hanno turbato giocatori, tifosi, dirigenza e allenatore.

Antonio Conte era una furia al termine della gara e il clima non è migliorato di molto l’indomani, quando le riflessioni sono state effettuate dal direttore generale e amministratore delegato Giuseppe Marotta, costretto a mettere tutti sul banco degli imputati, senza lesinare nomi.

“Rimane la grande amarezza, la delusione di non avere guadagnato i tre punti nonostante un’ottima prestazione nella parte iniziale di gara. In particolare recriminiamo per gli episodi, come il rigore sbagliato che ci poteva portare sul 2-0. È successo e c’è grande rammarico. Ci siamo incontrati, noi dirigenti e Conte, per fare una disamina del momento. Per esprimere sconforto e disappunto per una vittoria che sembrava alla portata”.

Marotta ha poi provato a esaminare lo stato d’animo di Antonio Conte: “Oggi ha iniziato a pensare a giovedì, sicuramente è molto arrabbiato, lo deve essere. La critica di Conte serve a far capire il personaggio e l’uomo, con una critica a se stesso vuole ottenere molto di più”.

Passando ai singoli, l’ex dg della Juventus si è concentrato su due degli elementi più criticati del momento, Lautaro Martinez e Christian Eriksen: “In questo momento coesistono due momenti importanti, da una parte quella agonistica, che deve fruttare in agosto, dall’altra quella riguardante il calciomercato, che avviene in contemporanea. L’Inter non vuole vendere un ragazzo di 23 anni, ma Lautaro sta vivendo un momento in cui le voci si rincorrono. Abbiamo ammirato Lautaro come grande giocatore nella prima parte della stagione, tale da portare l’attenzione dei grandi club. Ora deve trovare la serenità per togliersi delle soddisfazioni e garantire all’Inter il rendimento della prima parte della stagione”.

“Eriksen si è inserito con difficoltà, a gennaio, in un reparto dove putroppo abbiamo alcune assenze. È un grande giocatore e sicuramente può dare molto di più”.

Infine, l’esortazione a chiudere al meglio la stagione: “Dobbiamo andare avanti, mancano 8 partite, ci sono 24 punti a disposizione, proviamo a raccogliere il massimo. Abbiamo subito solo quattro sconfitte, tante per quel che l’Inter rappresenta, poche per il nostro progetto di crescita. A Verona dovremo dimostrare di avere fatto tesoro di ciò che è successo contro il Bologna. L’Europa League? Proveremo a vincerla, anche se non sappiamo il valore e lo stato di forma delle altre squadre”.

 

 

OMNISPORT | 06-07-2020 21:05

Marotta scuote l'Inter: le parole su Conte e Lautaro Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...