Virgilio Sport

Mattia Furlani strepitoso: salta 8.44, ma il salto non è omologato

L'azzurro classe 2005 è una delle speranze azzurre dell'atletica. Con il suo salto avvicina il record di Howe

25-05-2023 08:45

A causa di una bava di vento di troppo 2.2 (il limite consentito è 2.0) il romano Mattia Furlani non si è visto omologato il suo salto da 8 metri e 44 che sarebbe valso il record del mondo U20. A Savona, al Meeting Ottolia il giovane azzurro ha comunque mostrato il proprio talento.

Furlani, che salto!

A Savona fa quindi faville Mattia Furlani. Il 18enne con un vento +2.2, quindi superiore al 2.0 consentito fa un salto dal valore di 8.44. Peccato che la misura non sia stata omologata. Al secondo salto centra un salto che se fosse stato valido avrebbe superato l’8,35 del primato mondiale U20 del russo Sergey Morgunov (2012) e avrebbe avvicinato il record italiano assoluto di 8,47 di Andrew Howe. È in ogni caso il miglior salto della storia per un atleta under 20 considerando ogni condizione (salti regolari e ventosi).

La felicità di Mattia Furlani

Incredulo, felice e senza parole, come ha detto ai canali Fidal l’azzurro. “Devo ancora realizzare quello che ho fatto – ammette – sono impazzito quando ho visto la misura di 8.44”.

E poi: “Il vento è uscito sul tabellone poco dopo – prosegue Furlani – ma questo non ha cambiato la mia reazione, è una prestazione grandissima e sono veramente felice perché ho lavorato tanto per preparare la stagione estiva. Ho migliorato tante cose, a partire dalla rincorsa. Ho messo dentro molta più forza di quanta ne avessi prima. Anche il primo salto, seppur nullo, era molto lungo e in quel caso non era ventoso. A Savona ho trovato una pedana veramente ottima“. E sui prossimi appuntamenti svela: “Ora pensiamo agli appuntamenti della stagione: gli Europei U20 di Gerusalemme ad agosto restano il mio obiettivo ma ora possiamo fare un pensierino anche ai Mondiali di Budapest”.

Chi è l’azzurro del lungo

A casa Furlani l’atletica la fa da padrona. C’è la sorella Erica (vicecampionessa mondiale allieve nel 2013, bronzo europeo under 23 nel 2017), il percorso da artista dl padre Marcello e la carriera dal velocista dalle mamma Khaty Seck. Prima di dedicarsi all’atletica ha fatto però basket per poi scoprire il suo potenziale. Dal 2020 in poi ha iniziato a raccogliere piazzamenti e risultati. All’aperto con la misura di 7.87 ha tolto a Andrew Howe la migliore prestazione italiana allievi dopo 21 anni. Quest’anno ha stabilito il record europeo under 20 indoor del lungo saltando 7.99.

Mattia Furlani strepitoso: salta 8.44, ma il salto non è omologato Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...