,,
Virgilio Sport SPORT

Mercato Inter, indizio sul centravanti del futuro: la strategia

I dirigenti nerazzurri seguono da vicino Gianluca Scamacca, visionato durante Sassuolo-Torino: l'ex Roma è la prima scelta per il ruolo di prima punta in vista della prossima stagione.

18-09-2021 08:22

L’abilità dei dirigenti di mercato dell’Inter ha permesso di tamponare in tempi rapidissimi la cessione di Romelu Lukaku al Chelsea attraverso l’ingaggio di Edin Dzeko.

Il centravanti bosniaco ex Roma era da anni accostato all’Inter in quanto pupillo di Antonio Conte, che avrebbe voluto schierarlo in coppia con lo stesso Lukaku, almeno prima dell’esplosione di Lautaro Martinez, segnale di come le caratteristiche dei due centravanti siano diverse.

Ora tocca a Simone Inzaghi allestire un reparto d’attacco che, completato dalle qualità di Joaquin Correa e dai numeri di Alexis Sanchez, dovrà riuscire a garantire il numero di gol assicurato dal belga tornato a Londra.

Ciò non toglie che, considerando anche l’età di Dzeko, già nella prossima sessione estiva di mercato l’Inter cercherà di assicurarsi un’altra prima punta, magari giovane e di prospettiva, ma anche già piuttosto affermata.

L’identikit è quello che porta a Gianluca Scamacca e in questo senso un indizio significativo viene dal fatto che emissari dell’Inter sono stati avvistati al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia sugli spalti della partita tra il Sassuolo e il Torino, anticipo della quarta giornata di Serie A vinto dai granata di Ivan Juric grazie ad un gol di Marko Pjaca.

La cessione di Francesco Caputo alla Sampdoria ha permesso a Scamacca di scalare una posizione nell’attacco del Sassuolo, anche se la sensazione è che l’ex romanista non sia ancora certo di una maglia da titolare nella squadra allenata da Alessio Dionisi, che in attacco può anche puntare su giocatori dal valore assoluto come Jeremie Boga e Domenico Berardi sugli esterni oltre ovviamente che sul gioiellino della Nazionale di Roberto Mancini Giacomo Raspadori, già campione d’Europa con gli Azzurri e sempre più coinvolto nel nuovo ciclo dell’Italia che guarda al Mondiale 2022, come confermato dal gol segnato nella partita di qualificazione contro la Lituania, giocata proprio a Reggio Emilia.

Raspadori è a propria volta un obiettivo dell’Inter, ma le sue caratteristiche non sono quelle del centravanti di ruolo, almeno sul piano fisico, ruolo nel quale comunque il classe 2000 ha già giocato tanto nel proprio club che in Nazionale.

Scamacca è invece una prima punta a tutti gli effetti, seppur moderna in quanto forte anche sul piano tecnico e in grado di garantire un buon movimento, oltre alla presenza in area.

Un mix insomma tra Dzeko e Lautaro che fanno dell’ex Ascoli il centravanti più appetito dalle grandi di mercato tra quelli della nuova generazione. Accostato in passato a più riprese anche a Juventus e Milan al termine della stagione il suo approdo in una big è certo, a patto ovviamente che nel Sassuolo trovi spazio adeguato e mantenga un rendimento di livello.

L’Inter è al momento in prima fila, nonostante la valutazione alta data dal Sassuolo al giocatore, di poco inferiore ai 30 milioni e la scadenza del contratto sia lontana, fissata nel giugno 2025.

OMNISPORT

Mercato Inter, indizio sul centravanti del futuro: la strategia Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...