Virgilio Sport

Mercato Juventus, spunta un intoccabile a sorpresa

In attesa dello scudetto la dirigenza bianconera programma già la prossima stagione: con Sarri in panchina.

24-07-2020 00:09

Era il giorno perfetto per la festa-scudetto, perché lo stadio di Udine evoca dolci ricordi e perché il 23 luglio la Juventus ha toccato quota 3000 giorni consecutivi da campione d’Italia, dal 6 maggio 2012, giorno in cui a Trieste contro il Cagliari i bianconeri conquistarono il primo tricolore dopo Calciopoli.

Le cose però alla Dacia Arena sono andate diverse, con la quinta sconfitta in campionato e numeri di reti al passivo che continua ad aumentare, non in linea con quanto successo nelle precedenti stagioni.

Eppure il futuro di Maurizio Sarri sulla panchina sembra sicuro, come ha ribadito il Ceo del club Fabio Paratici che, intervistato da Sky Sport prima della partita, ha difeso ancora una volta l’allenatore: “Cerchiamo di portare a casa il primo obiettivo, poi ci metteremo con l’allenatore per capire dove migliorare questa squadra come facciamo ogni anno”.

Paratici ha poi provato a trovare una risposta alla discontinuità di rendimento della squadra nelle ultime settimane: “La squadra ha cambiato diversi sistemi di gioco, per molte gare di questo campionato abbiamo giocato con un sistema differente e le mezze ali erano poco propense ad inserirsi, dovevano andare per forza sull’esterno e logicamente perde opportunità di trovare spazi. Poi nelle ultime gare abbiamo cambiato sistema di gioco e stanno creando più opportunità per andare al gol”. 

Parlando poi di mercato, Paratici spende un convinto elogio per Douglas Costa, che sembra quindi molto lontano dalla cessione…: “È un giocatore straordinario, a livello europeo-mondiale credo sia uno dei giocatori più forti e decisivi. A sprazzi ha continuità, ha avuto qualche problema fisico, ma il mister lo ha gestito davvero bene, soprattutto dopo il lockdown, dove c’è un calcio diverso. Il fatto di farlo giocare a gara in corso, o qualche gare da titolare, ci dà la possibilità di averlo sempre e di essere decisivo.

“La gente che fa sport sa quanta fatica a vincere e quanta fatica si fa a rivincere e quanta fatica si fa a rivincere – ha concluso Paratici – È un risultato straordinario che capiremo davvero soltanto tra 10 anni o 20 anni, quando riguarderemo l’albo d’oro. Ma alle critiche siamo abituati, siamo la Juventus, è piacevole avere questa pressione. Quando si fa il consuntivo, tutti dicono di aver raggiunto il loro obiettivo, ma nessuno dice che il loro obiettivo era lo Scudetto. Se nessuno lo vuole, noi ce lo prendiamo volentieri”. 

Parole poi spazzate via dallo scivolone di Udine…

 

Calciomercato, le trattative e gli scambi di oggi in diretta LIVE

Mercato Juve LIVE: trattative e scambi di oggi in diretta LIVE

Mercato Milan LIVE: trattative e scambi di oggi in diretta LIVE

Mercato Juventus, spunta un intoccabile a sorpresa

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...