Virgilio Sport

Milan: chi è Gyokeres, lo svedese che Ibrahimovic vede come suo erede in rossonero

Il Milan sulle tracce del gigante svedese dello Sporting da 36 gol in 39 presenze. I rossoneri puntano sul fattore Ibra per ottenere l'agognato sì

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Non solo Victor Osimhen. C’è un altro Viktor che animerà la prossima sessione di mercato. Si tratta di Gyokeres, gigante dello Sporting da 36 gol e 14 assist in stagione, finito nel mirino del Milan. Da uno svedese a un altro: Ibrahimovic potrebbe presto avere un nuovo erede in rossonero.

Milan, occhi puntati Gyokeres: quanto costa il bomber svedese

Nel corso della sua avventura europea l’Atalanta si è imbattuta quattro volte nell’attaccante classe 1998 nato a Stoccolma che ha incrociato Ibrahimovic il 24 marzo 2023, in occasione dell’ultima partita di Zlatan con la casacca della nazionale contro il Belgio. I numeri fotografano l’exploit di Gyokeres: 36 volte a bersaglio nelle 39 presenze con la maglia dello Sporting, di cui 22 nel campionato portoghese e cinque in Europa League.

Contro la Dea non è riuscito a fare la differenza, ma il talento c’è tutto, così come il fiuto del gol. Legato al club di Lisbona da una clausola rescissoria da 100 milioni, potrebbe partire per una cifra intorno ai 50 milioni se i biancoverdi dovessero riuscire a vincere il campionato. Il Milan lo segue con interesse, anche perché in estate la priorità è proprio quella del centravanti.

Chi è Gyokeres: esploso in Portogallo dopo il flop in Inghilterra

Cresciuto nelle giovanili del Brommapojkarna, una delle academy di Stoccolma più rinomate, Gyokeres ha subito incantato tutti per le sue doti fisiche e realizzative. Approdato in prima squadra, segna 20 gol in 52 partite. E dal primo gennaio del 2018/19, all’età di 19 anni, è acquistato dal Brighton, che in quanto a talenti vanta un fiuto infallibile. Lo svedese non riesce a imporsi in prima squadra: finisce in prestito al St. Pauli, in Zweite Bundesliga, quindi alla Swansea, in Championship.

È però al Coventry City, sempre nella ‘B’ inglese, che Gyokeres sboccia, segnando 43 gol in 116 partite. La scorsa estate fa scalo in Portogallo. Lo Sporting stacca una assegno da 20 milioni per assicurarsi le sue reti, spendendo una cifra record per la sua storia. Ed è un successo.

Milan: ecco l’erede di Ibrahomovic dall’esultanza misteriosa

Chissà che Ibrahimovic non incida sul possibile approdo di Gyokeres, a cui la corte dei top club di certo non manca, nel capoluogo lombardo. L’ex centravanti, oggi consulente RedBird, potrebbe mettere a segno quello che sarebbe un vero e proprio colpaccio per il reparto offensivo di un Milan a caccia del sostituito di Giroud. Intanto Viktor fa parlare di sé non solo per i suoi (tanti) gol, ma anche per l’esultanza. Misteriosa.

Da due anni, infatti, festeggia incrociando le mani davanti alla bocca, senza mai aver fornito alcuna delucidazione in merito. A qualcuno ha ricordato Hannibal Lecter, ad altri Batman. Ma il centravanti ha fatto sapere che non si è ancora sulla strada giusta. Per sapere cosa mima dopo un gol, bisognerà fare il tifo per lo Sporting. “Svelerò il segreto se dovessimo vincere il campionato” ha detto Gyokeres.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...