Virgilio Sport

Milan, Elliott ha scelto RedBird Capital: la cessione è a un passo

Mentre cresce l'attesa per la partita contro il Sassuolo che può valere lo scudetto, per il club rossonero arrivano novità importanti sul fronte societario: il fondo statunitense ha superato Investcorp e si avvia all'acquisto del club. Closing entro la fine di maggio.

Pubblicato:

Il sorpasso è servito. No, non si sta parlando di campionato, dove il Milan è a un passo dalla vittoria dello scudetto numero 19 della propria storia, il primo dopo 11 anni di digiuno, bensì al futuro societario del club. Parallelamente alla festa scudetto, infatti, in casa rossonera sembra poter prendere forma anche il passaggio di proprietà. Con tanto di finale a sorpresa.

Milan, non solo corsa scudetto: il passaggio di proprietà è vicinissimo, Investcorp beffato

Secondo quanto si apprende da ambienti finanziari e in particolare da ‘Il Sole 24 Ore’, dopo la rimonta iniziata nelle scorse settimane, RedBird Capital sembra aver battuto in volata il fondo Investcorp e sta per essere scelto dal Fondo Elliott come il futuro proprietario del Milan, al quale affidare la prosecuzione del percorso destinato a riportare la società ai vertici del panorama internazionale dopo la ritrovata competitività entro i confini italici.

RedBird, mani sul Milan: affare potenziale da 1,8 miliardi di euro

La valutazione complessiva sulla quale Elliott e RedBird stanno per giungere all’accordo sarebbe di 1,3 miliardi, ma potrebbe anche arrivare a 1,8 grazie a una serie di meccanismi in via di definizione.

Dalla famiglia Singer e in particolare Gordon, il figlio del numero 1 di Elliott Paul che segue più da vicino le dinamiche legate al Milan e che si trova in questi giorni in Italia per stare vicino a dirigenti e giocatori nei giorni della volata scudetto, è arrivato un eloquente no comment, ma l’affare sarebbe davvero a un passo dalla definizione.

RedBird Capital è una società d’investimento fondata nel 2014 da Gerry Cardinale, ex partner di Goldman Sachs, ed è già attiva nel mondo dello sport, possedendo l’85% del Tolosa, club di Ligue 1.

Milan verso la svolta: perché Elliott ha scelto RedBird

A spingere Elliott, che dovrebbe mantenere una quota di minoranza, a preferire RedBird a Investcorp, che era uscito allo scoperto prima di Pasqua mostrando subito di voler fare sul serio, sarebbe stata non solo la valutazione superiore data alla società da parte del fondo americano rispetto agli 1,1 miliardi proposti da Mohammed Bin Mahfoodh Alardhi, bensì i “manifesti programmatici” degli americani.

Dagli Stati Uniti, infatti, hanno fatto capire di voler puntare, oltre che sulla sostenibilità economica della gestione, anche sul mantenimento del Milan ad alti livelli attraverso la conferma dei giocatori più importanti, su tutti Rafa Leao.

Elliott sarebbe rimasto colpito anche dall’entusiasmo mostrato da RedBird modificando subito verso l’alto la prima offerta fatta pervenire e ritenuta troppo bassa dai vertici rossoneri che, infine, non hanno gradito l’ultimatum arrivato dal fronte arabo nelle ultime settimane quando, dopo la fine dell’esclusiva di aprile e la felice conclusione della due diligence, Elliott si era presa del tempo per valutare la bontà della proposta di Investcorp in particolare per quanto riguarda la parte relativa ai possibili finanziamenti

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...