,,
Virgilio Sport SPORT

Milan-Juve: Cesari spiega gli errori di Irrati e del Var

L'ex arbitro analizza alla moviola il big-match di San Siro

Che non sarebbe stata una partita facile si sapeva, che fosse un rischio mandare Irrati ad arbitrarla l’avevano detto in pochi (tra cui Luca Marelli). L’arbitro di Pistoia era fermo da un mese e mezzo per infortunio e affidargli una partita così importante è stato forse un azzardo da parte del designatore Rizzoli. Numerosi i casi discussi a San Siro ed è Graziano Cesari ad analizzarli alla moviola a Pressing su Italia1.

Per Cesari il gol del Milan era da annullare

L’ex arbitro genovese inizia dall’episodio del 41′, ovvero il gol del pari momentaneo del Milan e spiega che “è viziato da un fallo in partenza di Calhanoglu su Rabiot. Un doppio fallo perché il turco lo spinge con il braccio e poi lo colpisce con l’anca”.

Anche il Var ha commesso errori

“Il VAR qui poteva intervenire, ma vista la gestualità di Irrati che fa segno di proseguire in maniera evidente ed è vicino all’azione, Orsato che era al Var non ha potuto intervenire come da regolamento”.

Poi prosegue: “Al 60° Betancur viene giustamente ammonito, dieci minuti dopo lo stesso giocatore interviene in maniera fallosa a centrocampo. Irrati dà il vantaggio, giustamente, ma poi doveva tornare indietro ad ammonirlo per la seconda volta. Ma anche in questo caso il VAR non poteva intervenire per lo stesso motivo che nel primo caso.

Cesari evidenzia un rigore negato ai rossoneri

C’è poi un episodio a favore della Juve nel recupero: “Al 94° c’era un rigore per un fallo di Rabiot su Hernandez con la gamba del francese che va netta su quella dell’avversario”.

SPORTEVAI | 07-01-2021 09:08

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...