Virgilio Sport

Milan, Pioli omaggia Ibrahimovic: "Un incredibile punto di riferimento"

L'attaccante svedese ha annunciato il suo ritiro a 41 anni: "E' il momento di dire basta, il Milan resterà per sempre la mia famiglia"."

Pubblicato:

Zlatan Ibrahimovic ha annunciato l’addio al calcio, circondato dall’affetto del pubblico di San Siro che lo ha osannato dopo la partita del Milan contro il Verona.

L’attaccante svedese, che si era precedentemente commosso per i cori della Curva Sud, durante l’omaggio seguito al match dei rossoneri ha annunciato il ritiro a 41 anni: “E’ arrivato il momento di dire basta”.

Ibrahimovic: “Dico addio al calcio, non al Milan”

“È arrivato il momento di dire ciao al calcio, ma non al Milan. Mi avete accolto a braccia aperte e sarò milanista a vita“, sono le parole della punta di Malmoe, che ha giocato 988 partite in carriera, segnando 573 reti.

“Non respiro, ma va bene. Ho tanti ricordi ed emozioni dentro questo stadio. La prima volta che sono al Milan mi avete dato la felicità, la seconda volta mi avete dato amore“.

Ibrahimovic: “Il Milan è una famiglia”

“Ringrazio la mia famiglia per la pazienza, poi la seconda famiglia ovvero i giocatori e il mister con il suo staff”, sono le parole della punta svedese.

“Un grazie anche ai dirigenti per l’opportunità che mi avete dato. Inoltre ringrazio dal cuore voi tifosi che mi avete accolto a braccia aperte. Sarò milanista per tutta la vita“.

Pioli: “Ibrahimovic punto di riferimento”

Stefano Pioli ha omaggiato Ibrahimovic dopo la partita: “Ha aiutato tanto dentro e fuori dal campo. È stato un punto di riferimento per me, ha una mentalità incredibile, è un vincente dal lunedì alla domenica e ha aiutato a far capire tante cose ad un gruppo giovane come il nostro”.

“Non ha contribuito solo fuori dal campo ma anche dentro. Non ha dimostrato di essere solo un grande campione, ma anche una persona con cui mi sono confrontato spesso, una personalità adatta ad un certo tipo di ambiente”.

Milan, Pioli: “Abbiamo alzato l’asticella, si pensa in grande”

In conferenza stampa il tecnico del Milan Stefano Pioli ha fatto un bilancio della stagione dei rossoneri: “Il percorso è importante, bisogna sempre ricordarsi da dove si era partiti. Abbiamo alzato l’asticella adesso, dobbiamo pensare in grande e pensare di essere competitivi in tutte e due le competizioni, sapendo che pochi ci riescono. I meriti sono di tutti, prima di tutto del club: senza solidità, programmazione e sostegno non si va da nessuna parte. Adesso il gruppo non è più giovane, ha dimostrato di sapersi prendere determinate responsabilità“.

“Pochi gruppi avrebbero potuto superare il momento difficile che abbiamo avuto a gennaio-febbraio. Ma tutto il nostro gruppo, non solo la squadra ma tutto l’ambiente, si è unito. Non credo che si chiuda un percorso, bisogna continuarlo per crescere e provare a vincere qualcosa”.

Milan, Pioli omaggia Ibrahimovic: "Un incredibile punto di riferimento" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...