Virgilio Sport

Pagelle Milan-Verona 3-1: Leao si sveglia nel finale, Giroud glaciale, lampo Faraoni

Finisce 3-1 per il Milan a San Siro: i rossoneri si congedano dal proprio pubblico con una vittoria e spediscono i gialloblu allo spareggio salvezza con lo Spezia. Pagelle.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Questa volta è la “fatal Milano”, per il Verona. La squadra di Pioli non regala nulla e non fa sconti all’Hellas, spedendo i gialloblu allo spareggio salvezza con lo Spezia. Finisce 3-1 a San Siro, nell’ultima di Ibra da…spettatore. L’omaggio della curva allo svedese, poi le emozioni della partita. Che è vera, verissima, con Leao e compagni che regalano l’ultima gioia ai propri tifosi al termine di un’annata agrodolce.

Milan-Verona, rivivi la diretta live, le fasi salienti e goditi gli highlights della partita

Milan-Verona le pagelle dei rossoneri

  • Maignan 6,5 Una garanzia tra i pali e nelle uscite, impeccabile su Ngonge, sorpreso da Faraoni (dal 44′ st Mirante SV).
  • Calabria 6 Non tira indietro la gamba neppure all’ultima di campionato (dal 39′ st Florenzi SV).
  • Thiaw 6 Il Verona si fa vedere poco in attacco, lui si fa trovare sempre pronto.
  • Tomori 6 Poco impegnato nel primo tempo, deve lavorare un po’ di più nella ripresa.
  • Theo Hernandez 5,5 Si accende a sprazzi, seminando il panico con le sue accelerazioni ma concedendosi preoccupanti pause.
  • Krunic 6 Ritmi blandi, ma geometrie precise: strappa la sufficienza (dal 27′ st Pobega SV).
  • Tonali 6,5 Affronta la partita con serietà e dedizione, onorando la maglia.
  • Messias 7 Tra i più positivi, è quello del Milan che maggiormente prova a costruire qualcosa (dal 39′ st Saelemaekers SV).
  • Brahim Diaz 6,5 Ha il merito principale di guadagnarsi il rigore che porta in vantaggio i rossoneri (dal 27′ st De Ketelaere SV).
  • Leao 7,5 Sembra già in vacanza, meno esplosivo del solito (eufemismo): poi nel finale pesca i jolly.
  • Giroud 7 Non sbaglia dal dischetto, proprio in chiusura di primo tempo.
  • All. Pioli 7 Il Milan corre e lotta fino alla fine, un bel segnale da cui ripartire.

Milan-Verona, le pagelle dei gialloblu

  • Montipò 6 Lucido e reattivo, non può nulla sulla conclusione dal dischetto di Giroud e sulle giocate di Leao.
  • Magnani 6 Prova attenta la sua, sui palloni alti come nelle mischie.
  • Hien 6 Rischia grosso su Theo Hernandez, in altre occasioni se la sbriga senza sbavature.
  • Cabal 5,5 Non sempre impeccabile, qualche indecisione di troppo (dal 39′ st Dawidowicz SV).
  • Faraoni 7 Costretto a una gara quasi esclusivamente difensiva, se la cava con mestiere e trova un gol da rapace d’area.
  • Tameze 5,5 Ha sulla coscienza il pallone del possibile vantaggio, ciccato davanti a Maignan.
  • Veloso 5 Tanta esperienza e piedi buoni, ma stasera forse serviva altro (dal 14′ st Lazovic 7 Entra bene in partita sfornando un super assist).
  • Sulemana 6,5 Ragazzo che farà strada, a San Siro sbroglia un paio di situazioni pericolose per i suoi (dal 39′ st Abdilgaard SV).
  • Depaoli 6 Più terzino che ala, stesso discorso già fatto per Faraoni che agisce sull’altro fronte.
  • Ngonge 5 La sua indecisione in area di rigore costa carissimo all’Hellas (dal 33′ st Gaich SV).
  • Djuric 5,5 Poco assistito dai compagni, non riesce praticamente a giocare (dal 14′ st Verdi 6 Una buona mezz’ora, intensa e di sacrificio).
  • All. Zaffaroni 5,5 Il fortino salta due volte, alla fine del primo e del secondo tempo. Ma l’Hellas può ancora salvarsi.

Milan-Verona, il top

  • Leao – Non sembra nella sua serata migliore, poi nel finale decide di lasciare il segno e lo fa da par suo, con due giocate d’alta scuola. Diagonale beffardo, poi coast to coast con dribbling ai danni di Montipò: fenomenale.

Milan-Verona, il flop

  • Ngonge – Quando un attaccante difende nella propria area di rigore, il rischio è assicurato. Purtroppo per il Verona, il suo intervento su Brahim Diaz incanala la partita su binari poco favorevoli all’Hellas.

Milan-Verona: la pagella dell’arbitro

Arbitro Valeri: si perde il contatto da rigore tra Brahim Diaz e Ngonge, ma in suo soccorso arriva il Var. Poi nella ripresa prima fa saltare i nervi a quelli del Verona, poi a quelli del Milan che reclamano un rigore per salvataggio sospetto di Faraoni su colpo di testa di Leao. Insomma, non una serata particolarmente facile per l’esperto fischietto romano, che comunque alla fine non commette errori determinanti. Voto 6.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...