Virgilio Sport

Milan, Scaroni difende Gazidis e Ibra si allontana

Milan, Scaroni chiaro: "Elliott ce l’ha messa tutta. Gazidis è un professionista". Rinnovo Ibrahimovic lontano.

10-03-2020 10:08

Milan, Scaroni difende Gazidis e Ibra si allontana Fonte: 123RF

Il terremoto in casa Milan non accenna ad assestarsi. La società è alle prese con diverse problematiche interne. L’addio di Zorro Boban ha dato il via ad un più che probabile nuovo progetto con Ivan Gazidis saldamente alla guida del club.

Sul momento societario difficile che sta attraversando il Diavolo è intervenuto il presidente Paolo Scaroni. Parole importanti nei confronti del gruppo Elliott: “Si è trovato proprietario in una situazione in cui non c’era la liquidità per iscriversi al campionato, ha messo in sicurezza il club, ha assunto un manager di profilo internazionale come Gazidis, ha investito 250 milioni sul mercato, ha lanciato il progetto stadio. Gli sforzi compiuti non sono proporzionati ai risultati, però Elliott ce l’ha messa tutta“, le sue parole al Corriere della Sera.

Il presidente rossonero si è soffermato anche su Ivan Gazidis, al momento al centro di tante polemiche e molto criticato per il suo operato: “Gazidis è un professionista assoluto, ho fiducia che nel tempo la sua attività verrà ricompensata”.

Inevitabile rispondere anche sulla questione Maldini-Boban: “Maldini resterà? Me lo auguro. Detto tutto questo, da uomo d’azienda, le dico che quando dei dirigenti vogliono fare un’intervista devono concordarla, uno non può alzarsi e esprimersi in libertà, perché acuisce la confusione. Vale anche per me, che sono il presidente: concertare l’immagine della società è necessario”.

Paolo Scaroni non dimentica il lavoro svolto da Stefano Pioli: “Ha fatto un ottimo lavoro, è riuscito a far cambiare faccia al Milan, considero quello con il Genoa un inciampo transitorio. Bisogna portare pazienza ancora un po'”.

Infine, risposta secca su Ralf Rangnick, identificato come il possibile nome nuovo del Milan: “Non conosco Rangnick, se ci sono stati dei contatti, sono molto preliminari. Credo che un conto siano i contatti, che ciascuno è legittimato ad avere, un altro i contratti: le assicuro che ipotesi di contratto io non ne ho viste”.

Da capire, alla luce anche di queste dichiarazioni del presidente rossonero, cosa succederà a Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese pare pronto ad un faccia a faccia con i vertici societari per decidere se rinnovare o meno. La sensazione è che lo svedese sia sempre più lontano dal Milan.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...