Virgilio Sport

Mondiali basket, Luca Banchi eletto miglior allenatore: è italiano il coach del miracolo Lettonia

Luca Banchi miglior allenatore dei Mondiali di basket: il tecnico italiano premiato per lo straordinario lavoro alla guida di una debuttante, la Lettonia, orfana di Porzingis.

10-09-2023 21:27

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Ha portato una debuttante ai Mondiali, la piccola Lettonia, al quinto posto finale. E si è meritato sul campo il titolo di miglior allenatore del torneo. Luca Banchi è il più bravo di tutti secondo la commissione tecnica della Fiba che lo ha eletto miglior allenatore della Fiba World Cup 2023. Un grande riconoscimento per il 58enne tecnico di Grosseto, a coronamento di un cammino da assoluto protagonista. Lui e la sua nazionale povera di stelle, ma ricca di entusiasmo e dalla perfetta organizzazione.

Quinto posto alla prima partecipazione ai Mondiali

Mai prima di quest’anno la Lettonia aveva partecipato ai Mondiali, una stranezza per una nazione dove il basket è sport nazionale. Spesso costretti ad ammirare gli exploit dei “vicini” della Lituania, i lettoni si sono finalmente presi la scena principale, conquistando un incredibile quinto posto nella kermesse ospitata nelle Filippine, in Indonesia e in Giappone. Con un italiano al timone della nazionale, Luca Banchi, in carica dal 2021. Oltre alla Lettonia, attualmente non allena squadre di club. Aspetta una chiamata che, dopo i timidi tentativi estivi di Napoli, adesso potrebbe arrivare molto presto.

Chi è Luca Banchi, il tecnico del miracolo Lettonia

Toscano, 58 anni, Banchi ha iniziato nelle giovanili del Basket Livorno, conquistando tre titoli nazionali. Poi ha allenato a Trieste, Trapani, Jesi e Siena, con cui ha centrato sei scudetti da assistente e uno da capo allenatore. A Milano, al primo colpo, ha riconquistato lo scudetto che in casa Olimpia mancava da 18 anni, il primo dei cinque titoli vinti dalle Scarpette Rosse nell’era Armani. Con Milano ha sfiorato anche le Final Four di Eurolega, prima di lanciarsi in un’avventura da giramondo che l’ha portato a cambiare sei panchine in otto anni, fino ad approdare a Riga.

Il cammino della Lettonia di Banchi ai Mondiali

Centrata la qualificazione ai Mondiali, Banchi e la Lettonia hanno dovuto fare i conti con una doppia mazzata: l’infortunio della stella della squadra Kristaps Porzingis, a pochi giorni dal via. E quello di capitan Dairis Bertans nel match contro la Francia, seconda partita del torneo. Inserita in un girone con Canada e Francia, la nazionale baltica ha ribaltato i pronostici eliminando i transalpini. Nel girone successivo ha battuto la Spagna di Scariolo, campione in carica, e il Brasile. Ai quarti è arrivata a un tiro dalla vittoria sulla Germania, futura campione. E poi ha vinto le due partite del torneo per il quinto posto, sull’Italia di Pozzecco e sui cugini della Lituania, asfaltati con un terrificante -35. Chapeau coach Banchi.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...