Virgilio Sport

Mondiali Eugene, Jacobs dà forfait nei 100 metri: ritiro doloroso

Il campione azzurro fermato da un problema muscolare: "Una scelta dolorosa". La spedizione in Oregon si trasforma in un incubo. Dominio statunitense in finale.

17-07-2022 08:22

Un’uscita di scena triste. Marcell Jacobs ha dovuto dare forfait e non ha partecipato alla semifinale dei 100 metri ai Mondiali. Il problema all’adduttore della coscia destra il motivo del ritiro del fuoriclasse azzurro. Senza il campione olimpico, è grande festa Stati Uniti.

Mondiali, Jacobs alza bandiera bianca

Niente da fare. I buoni propositi di Marcell Jacobs si sono scontrati con la dura realtà. Un problema all’adduttore della coscia destra ha costretto il campione olimpico ad alzare bandiera bianca. Niente semifinale dei 100 metri e obbligato ritiro (già era apparso non al top nelle batterie).

Il ritiro dalla semifinale arriva a poche ore dalla stessa. “Essendo questo un quadro clinico che può mettere a rischio l’integrità muscolare e portare a lesioni, si è deciso di non consentire la partecipazione alle semifinali dei 100“, queste le parole del comunicato che hanno sancito l’addio ai 100 metri di Marcell Jacobs

Jacobs, tanta delusione e un nuovo obiettivo

Marcell Jacobs avrebbe voluto scendere in pista ma non ha potuto farlo. Enorme la delusione: “Si tratta di una scelta dolorosa. Sono un combattente ed è con questo spirito che avevo deciso di non mancare l’appuntamento con i Mondiali. Ma adesso devo rimandare il confronto alle prossime gare importanti, dopo un recupero pieno. A me stesso e agli italiani faccio questa promessa: ce la metterò tutta per continuare a farvi sognare“, le sue parole dopo la decisione di non gareggiare.

Gli fa eco Paolo Camossi, coach del campione olimpico: “Non si poteva rischiare, ci sono ancora altre gare prima della fine della stagione”. Insomma, una scelta obbligata ma la delusione per non aver potuto vedere il miglior Marcell Jacobs possibile è fortissima.

Finale 100 metri, dominio statunitense

Con la stella azzurra fuori dai giochi, la finale dei 100 metri ai Mondiali di Eugene ha visto un dominio assoluto da parte degli atleti americani. La vittoria è andata a Fred Kerley (9″86).

Alle sue spalle si sono piazzati Marvin Bracy e Trayvon Bromell. Tre statunitensi nei primi tre posti della gara più importante. Con Marcell Jacobs impossibilitato a difendere i colori azzurri.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...