Virgilio Sport

Mondiali, Kakà: Per i brasiliani Ronaldo è solo un uomo grasso che gira per strada

L'ex fuoriclasse del Milan si lamenta dello scarso attaccamento dei suoi connazionali alla Selecao e ai suoi campioni

09-12-2022 09:04

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua lunga carriera ha vissuto da inviato importanti eventi come i Giochi Olimpici, i Giochi del Mediterraneo e gli Europei di Calcio. Ha collaborato con importanti agenzie di stampa e quotidiani nazionali. Se fosse un calciatore, sarebbe sicuramente l’uomo d’ordine (e il capitano in pectore). Per Virgilio Sport cura specialmente la sezione dedicata al Calcio

Nemo propheta in patria vale per tutti. Anche in Brasile. Se in Qatar arrivano solo applausi – almeno finora – per il calcio-ballato di Richarlison, Neymar e compagni, in Brasile le cose stanno diversamente. La popolazione brasiliana non si sta scaldando più di tanto per i risultati conseguiti al Mondiale dalla nazionale di Tite e sta perdendo anche stima per gli idoli di sempre. Una rivoluzione se solo si ricorda gli effetti drammatici della sconfitta con l’Uruguay nel 1950 o, in tempi più recenti, la disperazione per le sconfitte con l’Italia ai Mondiali ’82 e per l’umiliante 1-7 con la Germania nel 2014.

Mondiali, Kakà accusa i brasiliani di non tifare Brasile

L’accusa arriva da Ricardo Kakà. L’ex stella del Milan, parlando a BeINsport Inghilterra ha criticato il trattamento che la squadra brasiliana e Neymar stanno ricevendo nel suo paese durante i Mondiali, in vista dei quarti con la Croazia, e anche il modo in cui vengono trattati idoli indiscussi come Ronaldo Nazario, il Fenomeno dell’Inter.

Mondiali, Kakà rivela che non c’è rispetto per Ronaldo

Dice Kakà: “È strano dirlo, ma molti brasiliani non tifano per il Brasile. A volte succede. Se vedi Ronaldo che cammina da queste parti, in Qatar, dirai “wow”, ha qualcosa di diverso. In Brasile, è solo un uomo grasso che cammina per strada”.

“In questi giorni molte persone in Brasile parlano di Neymar, ma in modo negativo. Sarà per le sue posizioni politiche, ma i brasiliani a volte non riconoscono i nostri talenti”. Alla domanda se Ronaldo non sia apprezzato dai brasiliani come lo è nel resto del mondo, Kaká ha risposto: “Certo che molti brasiliani amano Ronaldo, io amo Ronaldo, ma il modo in cui lo rispettano in Brasile e all’estero è diverso, lo vedo più rispettato fuori dal paese che lì”.

Kaká e Ronaldo facevano parte della squadra brasiliana che vinse i Mondiali del 2002 in Corea e Giappone, l’ultimo Mondiale vinto dalla canarinha.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...