,,
Virgilio Sport SPORT

Morbidelli, paura e rabbia: rubati i trofei in casa della mamma

Il campione di Moto2 li custodiva in un garage preparato dal padre, che ora non c'è più. Dei ladri si sono portati via tutto.

Brutta esperienza per Franco Morbidelli e sua madre Cristina De Franca. Il primo si è visto sottrarre buona parte dei trofei e cimeli vinti nei primi anni della sua carriera, la seconda ha subito concretamente il furto, dato che tutti i ricordi del centauro erano custoditi nell’abitazione della signora.

I fatti sono avvenuti in località Babbucce, piccola frazione di Tavullia. Qui Livio Morbidelli, padre di Franco, aveva allestito una piccola officina in garage. Un luogo, peraltro, molto caro a “Morbido”, che ha perso da qualche anno il papà. Un luogo simbolico e non solo, dato che Cristina, l’affezionata mamma del campione in carica della Moto2, ci conserva i trofei vinti da Franco quando era solo una speranza delle due ruote e non un affermato campione.

O meglio, sarebbe più opportuno dire “ci conservava”, dopo il raid notturno effettuato da ignoti. I malintenzionati si sono infatti introdotti nottetempo nell’abitazione, trafugando trofei e medaglie risalenti agli anni giovanili di Morbidelli. La signora Cristina, fortunatamente, non ha riportato nessuna conseguenza dal punto di vista fisico: per lei solo un brutto spavento.

Una brutta botta psicologica anche per il centauro romano a poche settimane del suo atteso debutto in MotoGP, la classe regina delle due ruote. Morbidelli guiderà una Honda del team Estrella Galicia Marc Vds, lo stesso che gli ha permesso di laurearsi campione della Moto2 nel 2017, al suo quinto anno di carriera nel Motomondiale.

E in MotoGP per Morbidelli arriverà l’atteso duello con il suo idolo di sempre, quel Valentino Rossi per cui abbandonò la Capitale per trasferirsi a Tavullia. “Lo conosco da quando avevo 13 anni, da quel momento mi sono allenato con lui e mi ha insegnato molto fino ad ora. Ora saremo rivali e sicuramente mi lascerà andare da solo e lui mi guarderà. Devo imparare da lui, non mi spiegherà le cose come prima. Farei lo stesso. Come in Spagna c’è un Marquez, in Italia c’è un Valentino. È impossibile essere come loro, ma cercherò di scrivere la mia storia”, ha avuto modo di dire qualche settimana fa.

SPORTAL.IT | 18-01-2018 15:00

Morbidelli, paura e rabbia: rubati i trofei in casa della mamma Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...