Virgilio Sport

Morto Alberto Stefano, difensore del Cervia United, in un tragico incidente in scooter: era pronto per la stagione

Aveva solo 21 anni il calciatore che ieri ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto attorno alle 9. I ricordi dei suoi cari e degli amici sui social

Pubblicato:

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

A poche ore dalla tragica scomparsa di Alberto Stefano, sui social e sulla pagina ufficiale del Cervia United si legge dello sgomento per l’assurdità di una scomparsa così orribile e straziante, per quanti avevano un legame di affetto, amicizia con questo calciatore di appena 21 anni, rimasto coinvolto in un incidente stradale che si è rivelato fatale.

Alberto Stefano morto in un incidente in moto

Difensore della squadra, Alberto è morto ieri mattina in uno scontro attorno alle 9 di lunedì 8 luglio, sulla via Cervese all’incrocio con via Targhini, nel territorio di Cesena. Nel sinistro stradale sono rimasti coinvolti un’automobile Skoda e uno scooter Honda che provenivano da direzioni al momento in fase di accertamento da parte degli agenti della Polizia Locale di Cesena che dovranno capire l’effettiva dinamica e l’eventuale rispetto delle rpecedenze, in quel particolare punto.

Il 21enne calciatore viaggiava sullo scooter e, da quel che riporta Il Resto del Carlino, sarebbe deceduto prima di arrivare in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Bufalini di Cesena, a causa delle gravissime ferite riportate. Illeso, invece, il conducente dell’auto coinvolta.

Chi era Alberto Stefano

La famiglia di Alberto, che gestisce un ristorante, è molto nota nella zona di Cervia proprio per la loro attività dove lavorava anche il ragazzo alternando a questo impegno quello che aveva assunto con il Cervia United, dove militava da quasi tre stagioni in qualità di centrale dopo aver esordito con il Del Duca Grama, una delle componenti del Cervia United nato dalla fusione del primo club con il Cervia.

Da sempre nutrva una grande passione per il calcio e aveva militato in squadre locali, dove aveva maturato l’esperienza da centrale, complici le sue caratteristiche fisiche. Inoltre Alberto lavorava nell’attività di famiglia, insieme ai genitori.

Lascia loro, che da quel che si legge nelle cronache locali, hanno voluto essere sul luogo del sinistro, dopo la notizia che li ha devastati.

La sua morte è l’ennesima scomparsa legata a un sinistro stradale che, di riflesso, coinvolge anche il mondo del calcio. Era accaduto con Gaetano Fiamingo, scomparso qualche mese fa, in un incidente stradale. Ma l’elenco purtroppo è assai più lungo e evoca storie e dolori immani, per quanti hanno vissuto la perdita di un proprio caro in simili circostanze.

Lo sgomento di Matteo Bondi e della società

Sconvolto e in lacrime Matteo Bondi, direttore sportivo della squadra di calcio cervese ha tracciato un ricordo personale affidato al quotidiano: “Ho appreso la terribile notizia poco fa. Il prossimo per Alberto Stefano, difensore centrale del Cervia United, sarebbe stato il terzo campionato con noi. E’ una grande perdita. Non sono frasi di circostanza perché adesso Alberto non c’è più, ma lui era un gigante buono, il classico ragazzo d’oro che tutte le squadre vorrebbero avere perché era anche molto forte in campo. La squadra e la società sono devastate da questo terribile lutto. Tutti i suoi compagni di squadra hanno appreso la terribile notizia e sono distrutti. Adesso il mio compito e quello della società è stare vicino il più possibile ai calciatori della squadra, ma soprattutto ai suoi genitori che non hanno più il loro amatissimo Alberto”.

Stami anche il presidente Ughetto Cangini ha voluto ricordare il giovanissimo difensore in un suo comunicato, per poter manifestare ulteriore vicinanza alla famiglia.

Il post su facebook e il ricordo degli amici

Molto toccante anche il post pubblicato sui social della società in ricordo di un ragazzo che aveva dedicato al calcio tutto il suo tempo libero, inseguendo una passione fortissima, anche davanti alla prossima avventura della squadra, neo promossa:

“Una notizia straziante, un dolore che non si può nemmeno spiegare.
Siamo ancora scossi per la prematura scomparsa del nostro Alberto Stefano. Un ragazzo solare, educato, uno di noi. Carico ed entusiasta per giocare la nuova stagione.
In questo momento terribile abbracciamo i suoi cari, la famiglia, vi siamo vicini.
Ciao Alberto, per sempre nei nostri cuori 💛💙”, si legge.

I commenti sono tanti, molti di amici e conoscenti che avevano incrociato nella loro vita Alberto o la sua famiglia, i genitori che lascia soli, impotenti davanti a una simile perdita, e le persone care. E che così, con poche parole lasciano una testimonianza di quanto condiviso, come gesto sentito, voluto.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...