Virgilio Sport

MotoGP, Ducati e Bagnaia pronti per il tris nel 2024: "Concorrenza agguerrita" ma nessuno nomina Marquez

La Ducati Corse ha svelato le moto Desmosedici per il Mondiale MotoGP 2024 a Madonna di Campiglio. Francesco Bagnaia punta al tris iridato e non lo nasconde così come Gigi Dall'Igna e Claudio Domenicali mentre Bastianini punta a riscattare il 2023 non facile. Le voci dei protagonisti

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Non c’è due senza tre. Con questo spirito si è tenuto il D-Day Ducati. Il team ufficiale della casa di Borgo Panigale si è presentato a Madonna di Campiglio svelando la Desmosedici per il Mondiale MotoGP 2024. Quella con cui il campione del mondo in carica Francesco Bagnaia andrà a caccia del tris iridato nella classe regina mentre Enea Bastianini proverà a riprendere il filo del discorso col suo talento frenato dalle cadute e dagli infortuni della scorsa stagione.

Grandi sorrisi per tutti da Claudio Domenicali a Gigi Dall’Igna passando anche per gli altri piloti, Alvaro Bautista campione Superbike e Nicolò Bulega campione Supersport. Tutti in un clima di grande euforia e orgoglio hanno tessuto le lodi di un progetto Ducati a 360°, e che dopo due anni di dominio in MotoGP e Superbike punta alla tripletta, Honda e Yamaha permettendo ma anche considerando la competizione interna con i team satellite, Marc Marquez col team Gresini su tutti.

Bagnaia non nomina Marquez ma dice: “Ci sarà concorrenza”

Dopo essere salito sulla Desmosedici per il 2024 che anche quest’anno avrà il numero 1 sulla carena, Francesco Bagnaia ha sfoderato la sua solita calma olimpica anche nelle dichiarazioni: “Avremo una forte concorrenza, tutti hanno fatto passi avanti, anche Aprilia e Ktm ma poi ci sono 8 Ducati in pista quindi non sarà facile, come dico sempre, ci vorrà pazienza. Per il resto buone sensazioni per il motore 2024, abbiamo subito sentito delle differenze positive, quindi ho terminato i test di Valencia molto contento”.

Ducati MotoGP, Bastianini a caccia di riscossa

Il 2023 doveva essere il suo anno, lo aveva cominciato anche bene poi cadute e infortuni e una stagione per metà passata a guardare gli altri correre. Per questo Enea Bastianini ripone molte speranze nel 2024 anche perchè quella moto ufficiali Ducati su cui si è seduto oggi fa gola a molti in ottica 2025 e lui non vede l’ora di dimostrare che la “Bestia” è tornata: “Sono molto carico, appena sono salito sulla moto 2024 mi sono sentito subito a mio agio, è stato un piccolo cambiamento, ma si è sentito. Chissà cosa potrà regalarci Dall’Igna per i prossimi test”

Ducati, Claudio Domenicali: “Sarà dura ma puntiamo a vincere tutto”

Claudio Domenicali (amministratore delegato Ducati Corse): “Il 2023 è stato un anno pazzesco, mai nessuna casa aveva vinto il mondiale MotoGP e Superbike per due anni di fila, un risultato che va consolidato. Questo ci ha riempito d’orgoglio, un successo per l’Italia molto importante. Abbiamo festeggiato alla nostra maniera ma ora siamo pronti per un 2024 che sarà difficile perché ci saranno dei cambiamenti, i nostri avversari avranno le cosiddette concessioni (test e prove ulteriori, ndr)

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “Abbiamo migliorato il motore”

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Falkensteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...