Virgilio Sport

MotoGP, GP India vicino alla cancellazione: i motivi. Nel calendario 2024 torna una gara

Il GP dell'India è ad un passo dalla cancellazione dal calendario 2024 della MotoGP. Ecco perché potrebbe succedere e quale gara rientrerebbe al posto dell'evento sul circuito di Buddh

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

L’India potrebbe non replicare il proprio Gran Premio nella stagione 2024 della MotoGP. Si stanno susseguendo delle indiscrezioni relative alla mesta sorte di un appuntamento che ha debuttato nel calendario del motomondiale lo scorso anno, e che è ad un passo dall’essere cancellato.

MotoGP 2024, l’India ad un passo dall’annullamento: ecco perché

Questa voce è stata riportata dall’affidabile Motorsport.com, che riporta come la gara del Buddh International Circuit in programma per il prossimo 20-22 settembre sia molto vicina a non avere luogo. Dalle ricostruzioni che circolano, il motivo pare riguardare il fatto che gli organizzatori e promotori locali non abbiano adempiuto agli obblighi economici e finanziari previsti dal contratto con Dorna. Quest’ultima avrebbe posto un ultimatum: se entro il prossimo 20 maggio i promotori non si metteranno in regola, l’evento salterà tout court.

L’India ha in pratica una settimana per sistemare le cose, ma filtra un certo pessimismo in merito. Anche in virtù del fatto che lo scorso anno gli organizzatori della gara sul circuito di Buddh non è che avessero fatto un figurone nel loro debutto nella MotoGP, almeno alla vigilia dell’evento considerati i problemi logistici e i ritardi burocratici relativi all’omologazione e ai visti. Poi nel fine settimana della competizione le cose sono filate sostanzialmente lisce, ma un anno dopo i problemi si sono ripresentati.

Il Kazakistan potrebbe sostituire l’India

Nell’eventualità quasi prossima che l’India venga depennata, rientrerebbe dalla finestra un Gran Premio recentemente uscito dalla porta. Sempre Motorsport.com infatti riporta che nella data occupata dall’evento di Buddh entrerebbe come sostituto il Kazakistan. GP inizialmente previsto per il 14-16 giugno, per poi subire un rinvio sine die a causa delle inondazioni che hanno colpito la regione. La Dorna e la FIM, comprendendo la gravità e le difficoltà del Paese asiatico, sono venute incontro alle esigenze kazake di non complicare una situazione che ha richiesto di dar spazio ad altre priorità decisamente più gravose e dirimenti.

C’è da dire però che la stagione 2024 della MotoGP sta incontrando diversi imprevisti in termini di calendario. Oltre al Kazakistan e all’India, anche l’Argentina ha gettato la spugna, a causa però delle politiche di risparmio e di razionalizzazione della spesa pubblica decise dall’esecutivo di Javier Milei. La cancellazione del GP di Buddh leverebbe però a Dorna le castagne dal fuoco, visto che il Kazakistan andava piazzato da qualche parte, e l’ipotesi di aprire una finestra a luglio aveva visto la contrarietà degli addetti ai lavori tra team e piloti, che giustamente vorrebbero rispettato il periodo di pausa estiva che intercorre tra il GP di Germania del fine settimana del 7 luglio e il rientro in Gran Bretagna il 4 agosto.

MotoGP 2024, come cambierebbe il calendario con la cancellazione dell’India

  • GP Qatar (8 – 10 marzo)
  • GP Portogallo (22 – 24 marzo)
  • GP Argentina (5-6 aprile) CANCELLATO
  • GP Americhe (12 – 14 aprile)
  • GP Spagna (26 – 28 aprile)
  • GP Francia (10 – 12 maggio)
  • GP Catalunya (24 – 26 maggio)
  • GP Italia (31 maggio – 2 giugno)
  • GP Olanda (28 – 30 giugno)
  • GP Germania (5 – 7 luglio)
  • GP Gran Bretagna (2 – 4 agosto)
  • GP Austria (16 – 18 agosto)
  • GP Aragon (30 agosto – 1 settembre)
  • GP San Marino e della Riviera di Rimini (6 – 8 settembre)
  • GP Kazakistan (20 – 22 settembre)
  • GP Indonesia (27 – 29 settembre)
  • GP Giappone (4 – 6 ottobre)
  • GP Australia (18 – 20 ottobre)
  • GP Thailandia (25 – 27 ottobre)
  • GP Malesia (1 – 3 novembre)
  • GP Valencia (15 – 17 novembre)

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...