Virgilio Sport

MotoGP, Marquez si opera ancora: "Obiettivo essere al top con Ducati nel 2024!. Intanto Bastianini e Martin lanciano l'allarme

La prima uscita di Marc Marquez con la Ducati nel test di Valencia non è passata inosservata agli occhi dei suoi avversari, anche della stessa Ducati Jorge Martin ed Enea Bastianini. Intanto Marc si è operato al braccio destro

30-11-2023 10:00

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Ci sono voluti pochi giri, pochi minuti, qualche scambio di battuta per conoscere il team. Poi Marc Marquez ha preso confidenza con la sua “nuova” Ducati. Ed è sembrato amore a prima vista. Ai box ma anche in pista. Lo spagnolo rivitalizzato come non mai dal cambio di moto dopo le ultime amare stagioni in Honda con tante, troppe cadute, ha ritrovato stabilità e velocità a bordo della Desmosedici.

Marquez è molto soddisfatto di questo inizio di nuova avventura con la moto di Borgo Panigale nel Team Gresini. Tanto che ha pensato bene di fare una sorta di tagliando al braccio, una nuova piccola operazione al braccio per risolvere un fastidio, uno dei tanti negli ultimi anni di cadute continue con Honda, emerso a stagione in corso.

Intanto anche gli avversari, a cominciare da quelli del mondo Ducati vicini di box, sembrano annusare il pericolo di un “nuovo sceriffo” in città. A lanciare l’allarme sia Enea Bastianini che Jorge Martin, parole che fanno il paio con quanto già detto in precedenza dal boss Gigi Dall’Igna. Il tutto mentre il campione in carica bis, Pecco Bagnaia se ne va in vacanza comunque tranquillo per ricaricare le batterie in vista delle nuove sfide del 2024.

Test a Valencia: Marquez subito velocissimo

La sessione di Test della MotoGp, di ieri, sul circuito di Valencia ha visto la migliore prestazione di Maverick Viñales che con la sua Aprilia si è messo alle spalle la KTM di Binder e la Ducati di Marco Bezzecchi. Quarto posto per lo storico debutto di Marc Marquez con la Ducati del team Gresini fortemente voluta dallo spagnolo per il dopo Honda. L’otto volte iridato ha chiuso a soli 171 millesimi dalla vetta impressionando per la facilità con cui ha trovato subito feeling sia ai box con la sua nuova squadra sia in pista sulla sua nuova moto.

MotoGP: Marquez contento dell’approccio con la Ducati

Essendo ancora sotto contratto con Honda fino a fine anno, Marc Marquez non ha potuto rilasciare dichiarazioni, non a caso ha anche girato con tuta e carena completamente scura senza sponsor. Però la diretta di Sky ha dato la possibilità di “ascoltare” alcune sue conversazioni col box del team Gresini riportate da formulapassion.it:

La frenata, mi piace molto. È molto forte ed è stato molto facile. Sulla Honda il bloccaggio non era molto forte e poi è diventato molto difficile con il sistema che stavamo usando. Ci voleva molto più tempo, si arriva più tardi. Quindi, non so, sto solo cercando di andare bene e di dire la verità. Il motore è molto buono, molto ‘comodo’. Non solo l’acceleratore, ma anche la guidabilità”

Inoltre, nonostante il “silenzio” imposto dalle circostanze, anche il nuovo capotecnico di Marquez in Ducati, Frankie Carchedi si è lasciato andare a un eloquente tweet di soddisfazione: “Grazie per tutti i messaggi, vorrei rispondere, ma fino al 2024 non posso. L’unica cosa che posso dire è che la giornata è stata divertente e che le [birre, emoticon] stanno andando giù bene“.

Marquez, operazione al braccio: “Obiettivo: essere al top nel 2024”

A proprio all’indomani dei test di Valencia con l’esordio assoluto sulla Ducati del Team Gresini, Marc Marquez si è sottoposto a una nuova operazione al braccio destro, come annunciato dallo stesso pilota di Cervera su Instagram: “Nella seconda parte della stagione ho sofferto di sindrome compartimentale. Abbiamo risolto il problema questa mattina grazie al team del dottor Ignacio Roger de Oña, con l’obiettivo di essere pronti per il Mondiale 2024”. E’ la quinta operazione per lo spagnolo al braccio destro.

Un vero calvario. Sono state tante le operazioni di Marquez in questi ultimi anni. Dal 2020 in poi lo spagnolo si è operato per altre tre volte al braccio destro dopo la brutta caduta di Jerez 2020 e un rientro difficile in moto che ha visto diversi stop, altre cadute, e nuovi interventi, che ne hanno sicuramente inficiato il rendimento in queste ultime tre stagione. L’ultima operazione al braccio destro, la quarta prima di ieri, risale al 2021 in pieno Mondiale.

L’allarme di Bastianini: “Marquez va forte” e Martin: “Va già come me”

Anche tra i colleghi ducatisti di Marquez serpeggia la sensazione che lo spagnolo sarà un osso duro a parità di moto ora che è venuto meno il divario tra Ducati e Honda che penalizzava il 5 volte campione del mondo MotoGP. Il primo a lanciare l’allarme è stato il compagno di team di Bagnaia, Enea Bastianini: “Ero curioso di vedere i suoi dati: come fa la curva 8 lui, non la fa nessuno di noi piloti Ducati, lì è già il più veloce di tutti. Sembra che non freni ed è incredibile come rialza velocemente la moto. Sarà una spina nel fianco”.

Anche il vice campione del mondo, Jorge Martin descrive come Marquez abbia già imparato come si fa con la Desmosedici: “Quelli del mio box hanno già studiato i suoi dati e hanno fatto una battuta, dicendo che sembriamo lo stesso pilota”. E a questo punto fanno ancor di più riflettere le parole pronunciato proprio a margine dei test di Valencia, dal gran boss Ducati, Gigi Dall’Igna sull’arrivo “scomodo” e in parte “non voluto” di Marquez in Ducati.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...