Virgilio Sport

MotoGP, Marquez in Ducati: è fatta, ufficiale il divorzio dalla Honda. "Voglio tornare a vincere"

Non c'è più nessun ostacolo per il matrimonio tra Marc Marquez e la Ducati: la Honda ha annunciato il divorzio ufficiale dal pilota spagnolo con un anno di anticipo e dopo tantissime vittorie. Ora la firma col Team Gresini. Intanto il web ribolle

Pubblicato:

Luca Fusco

Luca Fusco

Giornalista

Giornalista multimediale. Quando si accendono i motori, lui sgasa, impenna, derapa. E spesso e volentieri finisce sul podio

Tra Marc Marquez e la Ducati mancano solo la firma e l’annuncio. Perchè un altro di annuncio, molto atteso, è arrivato. La fine del matrimonio tra il pilota spagnolo e la Honda è ufficiale. Dopo 11 anni di “amore” con tante gioie nelle prime stagioni e qualche amarezza di troppo nel presente e nel recente passato uno dei sodalizi più vincenti della MotoGP si scioglie.

A questo punto a Marquez si spalancano finalmente le porte di Borgo Panigale. Il prossimo anno Marc potrà, come nei suoi obiettivi, correre con una Ducati Desmosedici. Anche se non sarà nè quella ufficiale di Bagnaia, nè quella di Martin in lizza per il titolo con Pecco, nemmeno quella del team di Valentino Rossi di Bezzecchi e Marini. Ma “solo” quella del Team Gresini al fianco del fratello Alex.

MotoGP: Marc Marquez e Honda, è addio ufficiale, la nota

Honda Racing Corporation e Marc Marquez hanno deciso di comune accordo di rescindere anticipatamente il loro contratto quadriennale alla fine della stagione 2023 del Campionato del Mondo MotoGP. Con ancora un anno rimanente sul contratto quadriennale tra HRC e Marc Marquez, entrambe le parti hanno concordato di comune accordo di terminare la loro collaborazione al termine della stagione 2023 del Campionato del Mondo MotoGP. Entrambe le parti hanno convenuto che fosse nel loro migliore interesse perseguire altre strade in futuro per raggiungere al meglio i rispettivi obiettivi e traguardi.

Questo in sintesi il lungo comunicato con cui il team Honda Hrc ha annunciato il divorzio ufficiale da Marc Marquez con un anno di anticipo sulla naturale scadenza del contratto. Rescissione consensuale dunque tra il pilota spagnolo e la casa nipponica. Che pone fine a 11 anni di collaborazione tra il #93 e HRC in cui hanno ottenuto insieme sei Campionati del Mondo della classe regina, cinque Triple Crown, 59 vittorie, 101 podi e 64 pole position.

Marquez spiega il suo addio alla Honda per Ducati: “Voglio vincere ancora”

Dopo aver salutato la Honda, subito dopo l’annuncio, in serata Marc Marquez ha fatto un altro post sui suoi social ufficiali in cui spiega le ragioni della scelta che lo porta a lasciare “mamma Honda” per una nuova avventura che sarà in Ducati col Team Gresini, al posto di Di Giannantonio e al fianco del fratello Alex Marquez. Un lungo messaggio in cui di fatto Marquez spiega di aver fatto una scelta ponderata per tornare alla vittoria:

“Non so da dove cominciare, non so se faccio bene o male, non so cosa succederà in futuro, non so se andrà tutto bene ma so tutto quello che abbiamo ottenuto insieme. È stata la decisione più difficile della mia vita, guidata dalla testa e dal coraggio ma non dal cuore. Perchè la mia squadra del cuore sarete sempre voi, quelli che mi avete sostenuto e che continuerete a sostenermi. Ma ho una cosa chiara in testa: voglio cercare di tornare a essere il miglior pilota del mondo e per farlo devo divertirmi sulla moto”.

Marquez saluta la Honda

Seguendo l’annuncio ufficiale della casa giapponese, Marc Marquez ha voluto lasciare sui social un piccolo segno di gratitudine per questi ultimi 11 anni di tantissime vittorie in Honda e lo ha fatto con un messaggio:

“Abbiamo condiviso momenti indimenticabili: 6 Campionati del Mondo, 59 vittorie, 101 podi e 64 pole position. Risate, lacrime, gioia, momenti difficili ma soprattutto: un rapporto unico e irripetibile. Separati ma sempre insieme”.

MotoGP: Honda e Marquez binomio vincente

Marquez ha ottenuto la sua vittoria d’esordio in MotoGP a bordo della Honda RC213V al Gran Premio delle Americhe ad Austin, in Texas, nel 2013, diventando il più giovane vincitore della classe regina e sarebbe diventato il più giovane campione del mondo della classe regina più tardi quell’anno.

Nel 2014 ha difeso il suo titolo e ha vinto le prime 10 gare consecutive dell’anno, conquistando titoli anche nel 2016, 2017, 2018 e 2019 come pilota HRC con il Repsol Honda Team. Per un totale, come sopra, di 6 Mondiali MotoGP,5 Triple Crown, 59 vittorie, 101 podi e 64 pole position.

Marquez lascia Honda per Ducati: delirio social

Era nell’aria l’addio di Marquez alla Honda, così come sarà naturale conseguenza il suo approdo in Ducati. Il web quindi ribolle di commenti, molti dei quali sono un po’ contro lo spagnolo, ricordando soprattutto la faida con Valentino Rossi. “Diciamolo molto chiaramente: se Marquez non vince il Mondiale 2024 con una Ducati sotto il sedere contro Bagnaia e Martin nel ranking all-time scivola sotto Loris Capirossi” provoca qualcuno.

Ma ci sono altrettanti tifosi di Marc o semplici appassionati di MotoGP che plaudono a questa soluzione, di Marquez in Ducati perchè già pregustano un duello Bagnaia-Martina ampliato non solo a Bezzecchi ma anche allo stesso spagnolo nel 2024: “scelta non giusta ma giustissima da parte sua, anche perché non è più un ragazzino di 20 anni,quindi se gli restano 4/5 anni di carriera e provare a rivincire non c’è altra strada, molto curioso di vederlo sulla Ducati” infatti scrive questo utente così come un altro contro provoca gli haters di Marquez: “Incredibile quelli che già rompono e dicono che è andato in Ducati perchè senza la moto non vale nulla ok bro piangi di meno peró dai”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...