,,
Virgilio Sport SPORT

Mughini: Scudetto Napoli grazie a monetina Alemao, Saviano banale

Lo scrittore attacca ancora Maradona e la sua santificazione

Non sono bastate le tante critiche piovutegli addosso in questi giorni per le parole poco edificanti rivolte a Maradona a Rete4, nel giorno della scomparsa del Pibe, quando è sbottato contro le celebrazioni del campione del Napoli nel corso della trasmissione della Palombelli, Stasera Italia. Giampiero Mughini non intende fare passi indietro, anzi rilancia commentando in maniera acida quanto ha sentito in questi giorni e mettendoci anche ulteriori carichi da 90 in un’intervista rilasciata a La Verità..

Mughini parla di subcultura napoletana

Alla domanda sul maradonismio dilagante di questi giorni, lo scrittore – noto tifoso della Juve – risponde così: «Ha i tratti di una subcultura. Una cosa è commemorare apprezzare uno dei più grandi atleti del Novecento, altra cosa farne un Dio. L’ interprete è stato immenso, tra i cinque calciatori più grandi al mondo. Trovo eccessivo però averlo esaltato anni fa nel più illustre teatro napoletano, ossia nella città di Totò, Eduardo De Filippo e Raffaele La Capria”.

Mughini non cambia idea sul suo giudizio: “in queste ore mi stanno insultando: solo perché ho detto che Maradona non è un santo. Lo dico con commozione per il tragico destino umano di un uomo morto a 60 anni ma che s’ era autodistrutto da tempo”.

Per Mughini monetina Alemao decisiva quanto Maradona

Poi diventa ancor più caustico Mughini quando nel riconoscere l’importanza di Maradona per i trionfi del Napoli aggiunge: «Lui senz’ altro eccome, ma anche Alemao che in una partita decisiva si diede per morto per una monetina da 20 lire piovutagli sulla testa che non avrebbe fatto male a una mosca». (il riferimento è alla rondella di metallo che colpì Alemao a Bergamo e che portò alla vittoria a tavolino degli azzurri nel ’90)

Mughini ce l’ha anche con Saviano che ha scritto: «Non pensavo Maradona fosse mortale e non un Dio».: «Ho letto queste sue frasi, incredibilmente banali, in cui il napoletanista sopravanza così tanto l’ intellettuale. Del resto, non so dire quanto Saviano valga come intellettuale». Infine il giornalista non crede alle minacce della camorra a Maradona: «I tribunali hanno registrato le testimonianze di mafiosi che dicevano che quelle minacce non sono mai esistite. Falcone non è che lo minacciarono, lo fecero saltare in aria».

SPORTEVAI | 30-11-2020 11:26

Mughini: Scudetto Napoli grazie a monetina Alemao, Saviano banale Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...