Virgilio Sport

Napoli, Chiariello allarma i tifosi: Partiranno in dieci

Il giornalista fa il punto della situazione in casa partenopea e indica il vero nodo da risolvere per programmare il futuro: la questione multe.

Pubblicato:

Napoli, Chiariello allarma i tifosi: Partiranno in dieci Fonte: Facebook

La situazione del Napoli? Calma solo in apparenza. Ne è convinto Umberto Chiariello, che nel suo ultimo intervento su Radio Punto Nuovo traccia un’analisi piuttosto allarmistica sul futuro prossimo del club azzurro. I nodi da sciogliere sono tanti, a cominciare dai rinnovi. Ma tutte le questioni, a giudizio del giornalista, sono legate da un filo conduttore.

Napoli, stipendi congelati

Per Chiariello c’è anzitutto da definire la questione stipendi. Nel Napoli, a differenza di altri club, manca ancora l’intesa tra la proprietà e i calciatori. “De Laurentiis – dice il giornalista – ha deciso di non affrontare il tema stipendi con la squadra. La Gazzetta sostiene che il Napoli aspetta di capire se il campionato ripartirà, nel frattempo ha congelato gli stipendi di marzo e aprile e con ogni certezza congelerà il mese di maggio. Sarebbe molto interessante sapere cosa ne pensano i procuratori”.

Multe e scontenti, i guai del Napoli

La questione stipendi s’intreccia però all’altro fronte caldo stagionale, che si trascina ormai dai primi giorni di novembre: quello legato alle multe per l’ormai celebre ammutinamento della squadra contro il ritiro imposto dal patron, subito dopo la sfida col Salisburgo. “In questa situazione – prosegue Chiariello – c’è un plotone di calciatori che si opporrà, partendo da Mertens“. Quindi la fosca previsione: “Una decina di calciatori diranno al presidente ‘io vado via e tu mi paghi fino all’ultimo euro’. Apparente calma a Napoli, ma c’è tanta brace”.

Napoli, il retroscena sull’infortunio di Manolas

A complicare la situazione, anche una grana di natura ‘tecnica’: l’infortunio rimediato da Manolas nel corso dei primi allenamenti post serrata. Un infortunio di natura muscolare che terrà il forte difensore lontano dai campi (ammesso che si riparta) per un mese e mezzo e che, secondo quanto rivelato dal Corriere del Mezzogiorno, è avvenuto in circostanze singolari, quando l’ex romanista ha provato una rovesciata durante una partitella di calcio-tennis.

Dieci in partenza, le reazioni dei tifosi del Napoli

I sostenitori partenopei sono preoccupati dal clima d’incertezza che si respira attorno alla squadra. Vincenzo ironizza sull’addio di Mertens, che sembra a un passo dall’Inter: “Pare che stia cambiando nome da Ciro ad Ambrogio”. Giovanni è pessimista: “La questione delle multe ha condizionato la stagione e ora rischia di fare altrettanto con il mercato. Ci sono tanti nomi impossibili accostati al Napoli, da Immobile a Cavani, quando si rischia un tourbillon di partenze”. Luigi prova a rasserenare gli animi: “Finora abbiamo letto solo pettegolezzi: vi rendete conto che in questo momento non si sa neanche se, come e quando il calcio troverà la forza per ripartire il mese prossimo, a settembre o addirittura nel 2021?”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...