Virgilio Sport

Napoli sotto processo, due gli imputati insieme a Gattuso

Nel mirino di tifosi e critica finiscono due calciatori deludenti contro l'Atalanta, mentre si sprecano gli inviti a un cambio della guida tecnica.

Pubblicato:

Dopo la Supercoppa, sfuma anche la Coppa Italia. Un altro obiettivo vola via per il Napoli di Gattuso che, in ritardo in campionato e alle prese con una difficoltosa volata Champions, è sempre più in discussione. Fa scalpore la presa di posizione del presidente De Laurentiis che, deluso per la prestazione degli azzurri, ha lasciato lo stadio già durante l’intervallo del match con l’Atalanta, mentre sui social impazza il processo a Gattuso e alla squadra.

Napoli, Chiariello fa due nomi

Insieme all’allenatore, il giornalista Umberto Chiariello nel suo consueto editoriale post partita fa i nomi dei due peggiori in campo contro gli orobici: Maksimovic e Bakayoko. “A Napoli Gattuso ha impostato il catenaccio, a Bergamo ha provato a giocarsela ma con un centrocampo leggero e soprattutto con un palo della luce, Bakayoko, è stata schiantata. Nella ripresa qualcosa è cambiata, ma i difensori sono stati terrificanti. Maksimovic, in particolare, ha scritto il manuale del non difensore: non ne ha azzeccata una, prestazione indecente. Tutto il reparto, però, ha ballato”.

Unica soluzione: cambiare

Si può ancora raddrizzare la stagione? Per il giornalista, occorre dare una sterzata alla svelta: “Quante altre prove dobbiamo avere per capire che una rosa che sembrava una corazzata è invece un vascello in balia dei venti? Questo naufragio lo vogliamo rinviare? La società deve decidere cosa fare. Con l’area tecnica si vive da separati in casa, l’allenatore è supportato da sms che lasciano il tempo che trovano, sono tutti contro tutti. La tattica di Gattuso è quella del gambero, giocare all’indietro: ma così facendo, il Napoli sta affondando”.

Processo al Napoli, le reazioni dei tifosi

Anche i tifosi sembrano propensi a un cambio. “Speriamo che non escano fuori i soliti giocatori della Play station che dicono che bisogna andare avanti con Gattuso“, si augura Giuseppe. “Le colpe sono di tutti. Non salvo nessuno, da questo disastro. L’allenatore va poi messo alla porta per i disastri tattici che ha creato”, sottolinea Francesco. Per un altro tifoso, però, il responsabile numero uno rimane l’allenatore: “Per l’approccio a questa gara di ritorno, con le dichiarazioni di qualche giorno fa con le quali diceva che il vero obiettivo del Napoli è la qualificazione Champions. Non credo un allenatore possa permettersi di dire questo a pochi giorni da una semifinale di ritorno di Coppa Italia“.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...