Virgilio Sport

Pagelle di Napoli-Verona 0-0: Lozano da dimenticare, Spalletti si sveglia troppo tardi

Top e Flop della partita Napoli-Verona 0-0, valevole per la 30esima della serie A 2022-2023: pessima prova di Lozano, Spalletti non fa centro col turnover, Osimhen fermato dalla traversa

15-04-2023 20:02

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Il Napoli è spento e si vede. La squadra meraviglia che dominava il campionato fino a qualche settimana fa sembra aver deciso per un letargo ritardato. Contro il Verona arriva solo uno scialbo pareggio per gli azzurri. Il turnover che lascia fuori alcuni giocatori chiave non paga, e gli ultimi 20 minuti di grande foga e determinazione si spengono sulla traversa colpita da Osimhen, unica grande occasione della partita. Il vantaggio in campionato resta importante ma a 8 dalla fine sarà meglio cominciare a difendere quei 14 punti sulla Lazio.

Napoli-Verona, il commento della gara

Avvio di gara complicato per il Napoli che si trova davanti un muro di maglie gialle ed il Verona che prova a farsi vedere in contropiede. La spinta dei padroni di casa continua ma la squadra di Spalletti fa fatica a trovare sbocchi. Al 20’ arriva l’occasione per sbloccarla su azione di calcio d’angolo ma il gol del Napoli viene fermato per un fuorigioco di Olivera. I ritmi si alzano ma negli ultimi 16 metri gli azzurri mancano di precisione. La risposta degli scaligeri arriva con la conclusione dalla distanza di Lasagna che mette alla prova Meret. Il primo tempo si spegne senza grandi occasioni.

Nel secondo tempo la musica non cambia con il Napoli che tiene il controllo del pallone ma non riesce mai a impensierire Montipò. L’unico tiro verso la porta avversaria è un colpo di testa di Di Lorenzo senza però grandi velleità. Gli azzurri ci provano ancora ma a parte qualche cross pericoloso, il portiere del Verona resta tutto sommato inoperoso. L’occasione migliore capita sui piedi di Di Lorenzo che però invece di crossare prova una conclusione improbabile e spedisce la palla alta sulla traversa. Poi tocca a Osimhen che va vicinissimo al gol con un bellissimo destro al volo che si stampa sulla traversa. Gli azzurri si riversano in attacco ma è il Verona a pungere in contropiede.

Rivivi le emozioni di Napoli-Verona minuto per minuto

Le pagelle del Napoli

  • Meret 6: quando viene chiamato in causa si fa sempre trovare pronto e non è da poco in partite del genere.
  • Di Lorenzo 6: il capitano gioca un’altra grande partita, per lui niente turnover e anche contro il Verona la sua presenza si sente.
  • Kim Min-Jae 6: molto attento in fase difensiva anche se si prende anche qualche licenza di attaccare.
  • Juan Jesus 6: le prove generali in vista della sfida con il Milan sono superate, anche se martedì lo attende un compito molto più complicato.
  • Olivera 5.5: l’esterno mancino dovrebbe e potrebbe fare di più per dare una mano a Lozano prima e a Kvaratskhelia poi ma non trova lo spunto necessario.
  • Anguissa 6: non sarà della gara contro il Milan, e Spalletti lo manda in campo dal primo minuto. Ci prova con grande determinazione ma non sempre con lucidità.
  • Demme 5.5: decisamente arrugginito, è uno dei giocatori meno utilizzati da Spalletti e riuscire a sostituire al meglio Lobotka non è impresa semplice. Dal 64′ Zielinski 5.5: il suo ingresso non cambia la partita
  • Elmas 5.5: gara sottotono per il giocatore macedone che avrebbe il compito di cucire tra centrocampo ed attacco ma non riesce a incidere. Dal 73’ Lobotka 6: riesce subito a dare una marcia in più alla squadra
  • Politano 5.5: nel primo tempo dà la sensazione di essere l’uomo giusto per creare la superiorità numerica ma con il passare dei minuti finisce per spegnersi. Dall’84 Zedadka sv
  • Raspadori 5: decisamente fuori forma, Spalletti gli concede più di un’ora ma non riesce mai a trovare lo spunto giusto per rendersi pericoloso. Dal 73′ Osimhen 6.5: entra e crea scompiglio nella difesa avversaria
  • Lozano 5.5: qualche buona giocata in quello che dovrebbe essere il suo ruolo naturale ma non riesce a incidere sulla partita. Dal 64’ Kvaratskhelia 5.5: non riesce a incidere.
  • Spalletti (all.) 5: sceglie la strada del turnover e la mossa gli si ritorce contro. Il Napoli gioca senza l’urgenza di voler vincere la partita e finisce per lasciare per strada altri punti.

Le pagelle del Verona

  • Montipò 6: si fa sempre trovare pronto, controlla l’area di rigore con grandissima sicurezza.
  • Dawidowcz 6: comincia con un po’ di difficoltà nel primo tempo contro Politano ma finisce in crescendo.
  • Hien 6.5: prestazione superba al centro della difesa prima contro Raspadori e poi contro Osimhen.
  • Ceccherini 5.5: un po’ in sofferenza nel primo tempo ma con il passare dei minuti riesce a trovare il giusto equilibrio. Dal 64′ Coppola 6: entra bene in campo
  • Faraoni 6: è costretto ad una gara di sacrificio coprendo sulla fascia prima destra e poi sinistra e porta il suo contributo. Dal 69’ Terracciano 6: fa un buon lavoro nel limitare Kvaratskhelia
  • Tameze 6.5: il centrocampista conferma di essere uno dei gioielli di questo Verona e probabilmente uno degli uomini di mercao la prossima estate.
  • Albildgaard 6: non perde mai la posizione, qualche volta è costretto a delle rincorse un po’ affannose ma non va mai fuori giro.
  • De Paoli 6: prova di grande solidità la sua, si fa sempre trovare nella posizione giusta.
  • Duda 5.5: non è la partita in cui può esprimere al meglio le sue potenzialità ma si mette al servizio della squadra con grande disponibilità. Dal 69’ Verdi sv
  • Lasagna 6.5: mette costantemente in apprensione la difesa avversaria anche se spesso è costretto a lottare uno contro quattro. Dall’87’ Ngonge sv
  • Gaich 5.5: non è la sua partita, il Verona la imposta lasciando il possesso al Napoli e provandoci in contropiede dove fa più fatica a farsi trovare pronto. Dal 64′ Djuric sv
  • Zafferoni (all.) 6.5: prepara la gara in maniera perfetta e la sua squadra esegue senza sbavature. La corsa verso la salvezza continua.

La pagella dell’arbitro

Federico La Penna: la gara è piuttosto semplice per più di un’ora poi quando i ritmi si alzano cominciano i problemi. Lui opta per un arbitraggio all’inglese, fischia poco anche se fa arrabbiare in tanti ma non sbaglia nelle occasioni importanti. Voto 6.5

Il nostro Super Top

Tameze: prestazione sontuosa del centrocampista del Verona che conferma ancora una volta di essere pronto a cogliere l’opportunità anche in una grande squadra.

Il nostro Super Flop

Spalletti: sceglie la strada del turnover mandando un messaggio sbagliato anche alla squadra, negli ultimi 20 minuti il Napoli ci prova ma è troppo tardi.

Il calendario completo del Napoli in campionato e in Champions

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...