Virgilio Sport

Non solo Giampaolo nel mirino dei social: web scatenato

Dopo il ko del Milan a Torino non si salva nessuno

Pubblicato:

Non solo Giampaolo nel mirino dei social: web scatenato Fonte: Ansa

Solo tre gol segnati, secondo peggior attacco della serie A (93° in Europa), media di tiri in porta 2,6 a partita, peggio di tutti in serie A e anche qui al 93esimo posto in tutta Europa. Basterebbero questi numeri per fotografare la situazione del Milan ma la realtà è ancora peggiore. Perchè manca identità di gioco, perchè manca carattere come dimostra la rimonta di ieri e perchè l’allenatore sembra avere ancora le idee confuse.

GLI ALIBI – Sentir parlare di “miglior Milan della stagione” da parte di Giampaolo nel dopo-partita ha fatto infuriare ancora di più i tifosi. Che l’allenatore sia il primo bersaglio di addetti ai lavori e dei fan è quasi scontato ma non è certo l’unico.

MAL COMUNE – Nel calderone delle critiche entrano tutti. Dalla società (massacrata da un tweet di Ravezzani che scrive: “Un appello al fondo Elliott: anziché passare il tempo a parlare del nuovo stadio (tanto sappiamo che è soprattutto interessato alla speculazione edilizia) provi a risolvere i problemi del Milan. Magari un grande dirigente e un grande allenatore prima dell’ennesimo rendering?”) ai giocatori.

LE REAZIONI – I tifosi sono sul piede di guerra ma ce l’hanno anche con i giocatori. Sui social è caccia al bersaglio: “Nello specifico, stasera, colpa di Elliott, Giampaolo, Maldini e Boban se Kessie e Piatek sbagliano gol da mezzo metro e prima non viene chiusa una partita contro una squadra palesemente in difficoltà e praticamente non scesa in campo? Diamo la colpa ai calciatori una volta”, oppure: “I cambi di Giampaolo… 1) il gol Torino (prima occasione a parte suicidio Gigio) arriva dopo netto fallo non fischiato 2) Leao era stanco 3) Con gli 11 “sbagliati” Milan crea due palle del 2-2 clamorose Però colpa di Giampaolo e non dei calciatori. Certo…”.

IL SOSTITUTO – Si parla del ritorno di Gattuso o di Allegri come potenziale erede di Giampaolo e c’è chi sottolinea: “Ripetiamo assieme: la mediocrità di Giampaolo non rivaluta Gattuso. La mediocrità di Giampaolo non rivaluta Gattuso. La mediocrità di Giampaolo non rivaluta Gattuso” o anche: “Sogno Max Allegri che subentra a Giampaolo e batte Conte nel derby di ritorno” e ancora: “Jose Mourinho o Massimiliano Allegri. Sono fuori budget? Non vengono per La rosa? Resto con Giampaolo. È lo stesso discorso che facevo con Gattuso…o prendi un top o tieni Gattuso. Beh stiamo vedendo i risultati”.

LA CERTEZZA – La maggioranza dei tifosi però non vuole più Giampaolo: “Giampaolo va esonerato subito, è un presuntuoso incapace e lo sspogliatoio non lo segue più” o anche: “Come diceva Cocciante : Povero Diavolo che pena mi fa” e ancora: “Giampaolo al Milan mi ricorda Coligno, l’allenatore “filosofo” di Mezzo Destro, mezzo sinistro, 2 calciatori senza pallone”, film cult degli anni 80. sia per l’aspetto fisico, sia per i risultati del campo. quale sarà il prossimo step? prendere Fulgencio, Gullotta?”.

FUORI DAL CORO – Non manca chi la pensa in maniera diversa: “Comunque ragazzi Giampaolo non verrà silurato, io ieri per 60 minuti ho visto un buon Milan che poteva strachiuderla nel secondo tempo, abbiamo pagato clamorosamente errori dei singoli. Purtroppo deve capire che Suso non può giocare perché manda a fanculo i tempi di gioco” o ancora: “Ieri sera Paolo Maldini, dico Paolo Maldini, uno la cui esperienza va ben al di là di qualche partita a Fifa o a FM, si è espresso su Giampaolo in modo chiaro, netto e deciso. E inutile continuare con i post e gli hashtag contro il mister, si perde solo tempo” e infine: “Dopo 5 giornate con la squadra più giovane del campionato e il FFP, beati quelli che hanno solo certezze”.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...