Virgilio Sport

Nuoto, Mondiali: Simona Quadarella oro nei 1500 stile libero, centra anche il pass per le Olimpiadi

Non c'è Ledecky e Quadarella trionfa a mani basse nella finale sulle trenta vasche. Volano in semifinale pure Martinenghi, Cerasuolo e Razzetti. Pallanuoto, rimonta del Settebello.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Trionfo di Simona Quadarella nella finale dei 1500 stile libero dei Mondiali di nuoto a Doha, in Qatar. La campionessa romana ha dominato la gara, articolata in trenta vasche, riprendendosi l’oro che aveva conquistato cinque anni fa a Gwangju, in Corea del Sud. Una vittoria mai in discussione, che ha regalato a Quadarella un’altra soddisfazione non da poco: la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi, in programma tra fine luglio e inizio agosto.

Nuoto, Mondiali Doha: Quadarella vince i 1500 stile libero

A spianare la strada a Quadarella l’assenza della sua rivale più rappresentativa, la statunitense Katie Ledecky. Un’assenza pesante, che ha tagliato fuori dalla corsa – di fatto – l’unica atleta in grado di insidiare la trentenne romana. Che, tuttavia, ha vinto con pieno merito. Soprattutto, ha nuotato con tranquillità e autorevolezza, tirando le fila sin dalle primissime bracciate di gara. Per Simona si tratta della quarta medaglia ai Mondiali nei 1500, dopo l’oro del 2019 a Gwangju, l’argento del 2023 a Fukuoka e il bronzo del 2017 a Budapest.

Finale senza storia: assente Ledecky, Quadarella vola

Più che una gara, una sorta di cronometro per Quadarella che ha impostato il timing sui 31″6 a ogni vasca. Dopo essere balzata in testa ai 200 metri, la campionessa azzurra ha controllato la situazione senza forzare, tenendo a bada senza alcun problema i tentativi delle avversarie di tenere il suo ritmo. Per qualche vasca la cinese Li Bingjie e la tedesca Isabel Gose sono riusciti a mantenersi a ruota, insieme alla francese di origine russa Anastasiia Kirpichnikova, crollata alla distanza. Ma l’italiana non ha mai temuto seriamente di poter perdere l’oro.

In finale Martinenghi, Cerasuolo e Razzetti. Settebello ok

Alla fine Quadarella ha chiuso col tempo di 15’46”99, precedendo di quasi dieci secondi Li, seguita a poco meno di un secondo da Gose. Una parata trionfale per l’italiana, seguita da altre ottime notizie per i colori azzurri. Nicolò Martinenghi e Simone Cerasuolo in finale nei 50 rana rispettivamente col secondo e col quinto miglior tempo. Finale centrata anche per Alberto Razzetti nei 200 farfalla. Per il Settebello della pallanuoto, già qualificato alle Olimpiadi, raggiunto l’obiettivo della semifinale grazie a una strepitosa rimonta sulla Grecia, da 8-10 a 11-10 negli ultimi due minuti e mezzo. Giovedì 15 alle 14 la sfida alla Spagna.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...