Virgilio Sport

Nuoto paralimpico, Mondiali 2023: l'Italia emoziona nella prima giornata, 6 ori più un argento e un bronzo. Attesa per Manuel Bortuzzo

Grandi soddisfazioni per i nuotatori azzurri che mettono via già un bottino importante per il medagliere. Attesa per Manuel Bortuzzo

01-08-2023 11:21

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Sapevamo che questi Mondiali avrebbero offerto non poche conferme, importanti, per il nostro nuoto paralimpico e costituito motivo di soddisfazione per tanti atleti pronti a ribadire il ruolo degli azzurri nel panorama internazionale dopo le medaglie strappate.

A Manchester, in Gran Bretagna, la prima giornata di finali dei Mondiali 2023 di nuoto paralimpico, a ridosso di quanto visto in Giappone a Fukuoka, hanno ribadito la centralità dei nuotatori azzurri in queta disciplina fatta di silenzi, ore in vasca e uno spirito di abnegazione imparagonabile.

Mondiali di nuoto paralimpico: 6 ori azzurri

In questo day 1, l’Italia ha conquistato ben 8 medaglie, con 6 ori, 1 argento ed 1 bronzo, chiudendo al primo posto nel medagliere davanti a Gran Bretagna (4-2-1) e Canada (4-0-1).

Entriamo nel dettaglio di questa giornata: le medaglie d’oro sono state conquistate da Alberto Amodeo, atteso che non ha smentito le premesse che lo hanno accompagnato a Manchester, nei 400 stile libero S8 maschili in 4:25.63, da Xenia Francesca Palazzo nei 400 stile libero S8 femminili in 5:01.46, da Stefano Raimondi nei 100 rana SB9 maschili in 1:06.36, da Carlotta Gilli nei 100 farfalla S13 femminili in 1:02.61 (record dei Campionati), da Monica Boggioni nei 50 rana SB3 femminili in 55.55, e da Giulia Ghiretti nei 100 rana SB4 femminili in 1:50.64.

La polemica con Federica Pellegrini

Proprio Carlotta Gilli, la nostra star del nuoto paralimpico, era stata al centro di una polemica, velata ma pur sempre tale nei riguardi di Federica Pellegrini, la Divina del nuoto in dolce attesa.

In un’intervista al Corriere della Sera, ha ribadito come – giunti a simili livelli – sia impensabile non progredire a un incontro con i colleghi per sancire una alleanza sportiva che possa trascendere la dimensione attuale.

“In realtà non ci conosciamo. Cioè: io conosco lei, ma non credo che lei sappia chi sono io… Anni fa ho gareggiato – ha dichiarato al Corsera – contro di lei, credo sia l’unica volta che mi ha rivolto la parola. Ho provato diverse volte a scriverle su Instagram ma non mi ha mai risposto”.

L’argento di Alessia Scortechini

La medaglia d’argento è arrivata per merito di Alessia Scortechini, seconda nei 50 stile libero S10 femminili in 28.06, ed infine la medaglia di bronzo è stata centrata da Emmanuele Marigliano, terzo nei 50 rana SB2 maschili in 1:07.06.

Attesa e anche una certa emozione accompagna Manuel Bortuzzo che, divenuto un testimone di quanto e perché lo sport sia vita oltre ogni metafora, si appresta ad affrontare un Mondiale centrale nella sua carriera agonistica.

Il debutto di Manuel Bortuzzo

Il primo da atleta e nuotatore paralimpico, dopo il tremendo attentato in cui rimase coinvolto e il percorso per riprendersi a seguito delle terribili conseguenze inferte dall’attentato subito.

A SportWeek, Bortuzzo ha espresso le sue emozioni rinnovate rispetto a questo evento che segna il suo esordio con i grandi del nuoto paralimpico:

“Viene automatico pensare a come sarebbe potuta andare la mia carriera prima dell’incidente. Nulla si può prevedere nella vita, tutto è sempre incerto. Volevo qualcosa di grande e mi sento di aver completato adesso questo percorso, con il debutto ai Mondiali. Mi sento inserito in un’altra nazionale, in una fase in cui lavoro per un grande obiettivo agonistico”.

Il nuotatore è un esordiente in una nazionale già molto forte. È atteso nei 100 rana e 200 misti. “Era giusto tornare a nuotare, era giusto farlo come prima. Sto provando una sensazione di benessere non solo a parole: il lavoro è corretto e sento un senso di completezza dentro di me. Parto veramente contento”.

Le medaglie

400SL S8 U

  • AMODEO Alberto ITA 4:25.63 RI
  • XU Haijiao CHN 4:32.11
  • JAFFE Noah USA 4:35.04

400SL SB D

  • PALAZZO Xenia Francesca ITA 5:01.46
  • ZUDAIRE BORREZO Nahia ESP 5:05.91
  • JERONIMO DE ARAUJO Cecilia BRA 5:08.94

100RA SB9 U

  • RAIMONDI Stefano ITA 1:06.36
  • WETEKAM Maurice GER 1:08.89
  • DENAYER Hector FRA 1:09.00

100FA S13 D

  • GILLI Carlotta ITA 1:02.61 CR
  • NI RIAIN Roisin IRL 1:06.00
  • CHAMBERS Olivia USA 1:06.18

50RA SB3 D

  • BOGGIONI Monica ITA 55.55
  • SWANEPOEL Kat RSA 57.19 AFR
  • FERNANDEZ INFANTE Marta ESP 58.83

100RA SB4 D

  • GHIRETTI Giulia ITA 1:50.64
  • CHENG Jiao CHN 1:52.18
  • YAO Cuan CHN 1:56.80

50SL S10 D

  • RIVARD Aurelie CAN 27.64
  • SCORTECHINI Alessia ITA 28.06
  • PIERRE Emeline FRA 28.39

50RA SB2 U

  • CASTORENA Arnulfo MEX 57.76
  • TRONCO SANCHEZ Christopher MEX 1:04.93
  • MARIGLIANO Emmanuele ITA 1:07.06

Nuoto paralimpico, Mondiali 2023: l'Italia emoziona nella prima giornata, 6 ori più un argento e un bronzo. Attesa per Manuel Bortuzzo Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Empoli
Salernitana - Monza
Genoa - Udinese
SERIE B:
Cremonese - Palermo
Brescia - Reggiana
Sudtirol - Bari
Cittadella - Catanzaro
Ternana - Lecco
Pisa - Venezia
Como - Parma

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...