,,
Virgilio Sport SPORT

Nuovo episodio di razzismo: in Lazio-Inter ululati a Dumfries

Le telecamere di DAZN hanno inquadrato in maniera chiarissima un energumeno che rivolge i suoi "buuu" verso dopo l'inizio della rissa che ha seguito il gol del 2-1 di Felipe Anderson.

17-10-2021 12:30

In Serie A esplode un nuovo caso di razzismo in uno stadio da parte dei tifosi verso un calciatore di colore. Riguarda, naturalmente, l’accesissima sfida tra Lazio e Inter, finita in rissa dopo il gol del 2-1 segnato da Felipe Anderson col nerazzurro Dimarco rimasto a terra per un fallo di un avversario, dopo il quale l’azione dei suoi compagni di squadra era proseguita, ma poi il pallone è finito ai padroni di casa, che in contropiede hanno siglato la rete del vantaggio senza fermare il gioco e scatenando la rabbia degli interisti.

Le telecamere di DAZN hanno immortalato in maniera chiarissima un cosiddetto tifoso biancoceleste in Tribuna Tevere rivolgere più volte un ululato, simulando il verso della scimmia, all’interista Dumfries, colui che ha dato il via alla rissa. L’immagine ha già fatto il giro dei social e getta nuovo fango sui tifosi, o presunti tali, e sull’ambiente in generale del calcio italiano, come se non fosse bastata la gazzarra di ieri sera tra l’altro a gettare discredito su questo mondo.

In questo inizio di stagione sono già stati troppi gli episodi incriminati: prima gli insulti razzisti dei tifosi della Lazio, ancora loro, verso i calciatori di colore del Milan, poi quelli di un tifoso della Juventus al portiere rossonero Maignan durante il riscaldamento allo Stadium, per proseguire con gli insulti terribili dei supporter dell’Atalanta all’attaccante della Fiorentina Vlahovic, e infine gli insulti al calciatore del Napoli Koulibaly all’Artemio Franchi di Firenze. Mettiamoci anche, ma questo episodio è tutto da dimostrare, gli insulti razzisti che un calciatore dell’Italia Under 21 avrebbe rivolto a un avversario di colore dei pari età della Svezia.

Per fortuna, almeno per quanto riguarda quest’ultimo caso e quello di Maignan, i responsabili sono stati individuati e i club indirettamente coinvolti li hanno esclusi dallo stadio a tempo indeterminato. Cosa accadrà adesso per questo nuovo, increscioso eposodio? E’ auspicabile che l’energumeno autore degli ululati all’indirizzo di Dumfries venga punito con lo stesso provvedimento, dato che le immagini di DAZN permettono di identificarlo in modo chiarissimo. Più in generale, non se ne può più di questi comportamenti del popolo bue calcistico: siamo proprio sicuri che riaprire gli stadi alla gente sia stato solo un bene?

Guarda tutte le partite della Serie A 2021-2022 in diretta su DAZN!

OMNISPORT

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...