Virgilio Sport

Pagelle di Sassuolo-Roma 1-2: Kristensen eroe a sorpresa, Dybala c'è. Lukaku flop, follia Boloca

Top e flop della partita Sassuolo-Roma, valevole per la 14° giornata di serie A 2023/2024: Kristensen cambia il match, Dybala di rigore, Consigli non basta ai neroverdi.

03-12-2023 19:57

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Una brutta Roma ringrazia gli errori del Sassuolo, vince 2-1 al Mapei Stadium e aggancia momentaneamente il Napoli al quarto posto. Padroni di casa avanti con Matheus Henrique, poi nella ripresa gli emiliani decidono di complicarsi la vita: prima l’espulsione di Boloca, poi il fallo da rigore di Erlic che Dybala realizza. Di Kristensen la rete del sorpasso. Di seguito le pagelle della Roma, top e flop del Sassuolo e il tabellino del match andato in scena al Mapei Stadium.

Sassuolo-Roma, la chiave della partita

Dionisi sceglie Berardi, Thorstvedt e Laurienté alle spalle di Pinamonti, che ha la Roma come sua vittima preferita: ben cinque reti in otto gare. Mourinho punta su Karsdorp e Spinazzola come esterni del suo 3-5-2; in attacco Dybala a sostegno di Lukaku. La prima occasione dopo 9′ sui piedi della Joya che ci prova dal limite con un velenoso rasoterra: Consigli, alla presenza numero 487 in Serie A, risponde presente. Il possesso palla dei giallorossi si rivela piuttosto sterile e, al 25′, il Sassuolo colpisce. Difesa della Roma ferma, Berardi la mette in mezzo e per Matheus Henrique è un gioco da ragazzi battere Rui Patricio. Gli ospiti si rivedono solo a fine primo, sempre con Dybala. Ma Consigli è di nuovo super. C’è ancora tempo per una ripartenza del Sassuolo: Thorstvedt si beve Llorente, ma poi spara centrale su Rui Patricio da ottima posizione.

Rivivi tutte le emozioni di Sassuolo-Roma

Il secondo tempo si apre con un doppio cambio operato da Mourinho, che rinforza il reparto offensivo: dentro Kristensen e Azmoun, fuori Karsdorp e Bove. Al 62′ emiliani in dieci: entrataccia di Boloca su Paredes e rosso diretto dopo l’intervento del Var. Con la superiorità numerica lo Special One ricorre alla mossa del tutti in the box: entrano anche El Shaarawy e Pellegrini. Al 76′ un altro episodio chiave della partita: Erlic atterra Kristensen e Dybala segna il rigore che vale l’1-1. Dopo 5′ arriva anche il sorpasso: ancora una volta protagonista Kristensen, il cui tiro deviato da Tressoldi inganna Consigli. Roma in zona Champions.

Roma, cosa ha funzionato

Bene Spinazzola sulla corsia mancina, pescato in diagonale soprattutto da Mancini. Dybala è una garanzia. Mourinho la vince con i cambi: che sia arrivato il momento di proporre una Roma più offensiva dall’inizio e non solo quando è chiamata a recuperare?

Roma, cosa non ha funzionato

La Roma sembra partire con il piglio giusto, ma ben presto ci si rende conto che il possesso palla giallorosso è in realtà sterile e senza alcun cambio di passo. Poche idee, pochi spunti per l’ennesimo primo tempo regalato agli avversari.

Le pagelle della Roma

  • Rui Patricio 6: Incolpevole sul gol, non è più stato chiamato in causa.
  • Mancini 6: Qualche buona apertura a pescare Spinazzola. Come tutti i compagni di reparto statico in occasione della rete di Matheus Henrique. Pellegrini (5,5 dal 68′: non un grande impatto sul match)
  • Llorente 5,5: Non sempre lucido. In alcune circostanze è troppo molle, come quando, poco prima della fine del primo tempo, si fa saltare da Thorstvedt con estrema facilità.
  • Ndicka 5,5: Del terzetto difensivo è l’elemento che annaspa di più, e non è una novità. Lento e impacciato nell’azione che porta all’1-0 del Sassuolo.
  • Karsdorp 5,5: La sua gara – senza acuti – dura appena 45′. Kristensen (7,5 dal 46′: Subito in partita, il danese: si procura il rigore che permette alla Roma di pareggiare. E pochi minuti dopo segna la rete del sorpasso grazie alla deviazione di Tressoldi).
  • Cristante 6: Che giochi a centrocampo oppure in difesa, Bryan non delude mai.
  • Paredes 5,5: Da un campione del mondo è lecito attendersi molto di più. Spesso in ritardo e con poche intuizioni.
  • Bove 5,5: Il ragazzo d’oro non incide. Azmoun (6,5 dal 46′: l’iraniano ha il merito di dare vivacità all’attacco giallorosso con i suoi continui inserimenti):
  • Spinazzola 6+: Attacca di continuo la fascia mancina, innescato dai cambi di gioco di Mancini e Karsdorp. El Shaarawy (6 dal 68′).
  • Dybala 7: L’argentino ci prova subito, ma Consigli è reattivo. E anche a fine primo tempo il portiere del Sassuolo si esalta. Dagli undici metri, però, non perdona. Superbo. Celik (sv dall’87’).
  • Lukaku 5: Il primo acuto al 53′. E si divora un’occasione colossale a tu per tu con Consigli.

Top e flop del Sassuolo

  • Matheus Henrique 6,5: La sua assenza si è fatta sentire, anche perché il brasiliano è una mezzala che fa degli inserimenti una delle sue armi migliori. Non a caso, è proprio così che punisce la Roma.
  • Consigli 6,5: Trentasei anni e non sentirli: due grandissime parate su Dybala. Provvidenziale a inizio ripresa anche su ripresa. Per poco non prende anche il rigore.
  • Berardi 6: Suo l’assist che porta al gol del centrocampista sudamericano. Ma è l’unico vero squillo.
  • Pinamonti 5,5: La Roma è la sua vittima preferita, ma oggi gli tocca una partita di sacrificio.
  • Vina 5,5: Ex col dente troppo poco avvelenato.
  • Erlic 5: Ingenuo il croato, che regala un rigore alla Roma con un fallo senza senso.
  • Boloca 4,5: Rovina una gran partita con un intervento sconsiderato che gli costa il rosso.

Il tabellino di Sassuolo-Roma

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Tressoldi, Erlic, Vina (89′ Pedersen); Boloca, Matheus Herique; Berardi (89′ Castillejo), Thorstvedt (80′ Bajrami), Laurienté (65′ Racic); Pinamonti (80′ Defrel). A disp.: Pegolo, Cragno, Mulattieri, Ferrari, Ceide, Volpato. All. Dionisi

Roma (3-5-2): Rui Patricio; Mancini (68′ Pellegrini), Llorente, Ndicka; Karsdorp (46′ Kristensen), Cristante, Paredes, Bove (46′ Azmoun), Spinazzola (68′ El Shaaerawy); Dybala (87′ Celik), Lukaku. A disp.: Boer, Svilar, Belotti, Renato Sanches, Aouar, Zalewski. All. Mourinho

Arbitro: Marcenaro

Ammoniti: Thorstvedt, Berardi, Kristensen, Erlic

Espulso: Boloca al 62′

Marcatori: 25′ Matheus Henrique, 76′ Dybala su rig., 81′ Kristensen

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...