Virgilio Sport

Pagelle Sassuolo-Salernitana 2-2: Thorstvedt letale, Ochoa è un muro, Ferrari inguardabile

Top e flop della partita Sassuolo-Salernitana, valevole per la 12° giornata di serie A 2023/2024: doppio Thorstvedt, Ochoa pazzesco. Bene Ikwuemesi. Ferrari e Daniliuc disastrosi

10-11-2023 20:27

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Spettacolo al Mapei Stadium tra Sassuolo e Salernitana, prima gara della 12a giornata di Serie A. Finisce 2-2, con la doppietta di Thorstvedt grazie alla quale i padroni di casa rimediano al doppio svantaggio. Gol, emozioni, errori, parate pazzesche di Ochoa e un punto per parte che non serve a nessuno. Per gli emiliani sesta gara senza vittorie, la Salernitana resta all’ultimo posto e con Lione e Almeria si conferma una delle tre squadre dei maggiori cinque campionati europei a non aver mai conquistato l’intera posta in palio. Top e flop di Sassuolo e Salernitana e il tabellino del match nella nostra analisi.

Sassuolo-Salernitana la chiave della partita

Dionisi col solito 4-2-3-1: in mediana Thorstvedt con Boloca, l’ex Milan Castillejo schierato da sottopunta. Inzaghi cambia rispetto al Napoli: la Salernitana lascia il 4-2-3-1 per passare al 4-3-2-1, con Bohinen playmaker e l’accoppiata Tchaouna-Dia a supporto di Ikwuemesi; solo panchina per Candreva.

Il campo dà subito ragione a SuperPippo: al 5′ il Sassuolo sbaglia il fuorigioco sul passaggio di Mazzocchi per Ikwuemesi e il 22enne nigeriano fredda Consigli. Un’azione che, ancora una volta, mette in evidenza tutti i limiti difensivi dei neroverdi, la cui reazione sbatte contro un Ochoa che, con uno strepitoso intervento, si oppone a Castillejo.

Al 17′ i granata calano il bis: verticalizzazione di Tchaouna, altro disastro della linea della squadra di casa, e Dia non sbaglia. Poi sale in cattedra Berardi: l’attaccante neroverde sfiora il gol con una potente conclusione dal limite, quindi, al 35′, avvia l’azione che porta al tap in di Thorstvedt su assist di Defrel. Questa volta è la Salernitana a mostrare le proprie fragilità difensive, non a caso è la squadra che ha incassato più reti in campionato. Gli ospiti accusano il colpo, mentre il Sassuolo acquisisce fiducia: Pinamonti centra il palo con una sassata a giro dalla distanza e Boloca sfiora il pareggio, sempre con un tiro da fuori. Ma pochi istanti prima dell’intervallo Tchaouna ad andare vicinissimo al tris. Si chiude così un primo tempo spettacolare, con tre sigilli, diverse ripartenze, ma anche macroscopici errori.

Rivivi tutte le emozioni di Sassuolo-Salernitana

La ripresa si apre col Sassuolo che pigia il piede sull’acceleratore e, a pochi minuti dal rientro dagli spogliatoi, trova il gol del 2-2 con un altro straordinario inserimento di un Thorstvedt versione Thor. Inzaghi prova a rianimare una Salernitana ferita con i cambi: dentro Candreva, dentro addirittura il gigante Simy, da tempo sparito dai radar. È il Sassuolo a crederci di più, tuttavia la rete del definitivo sorpasso non arriva per via delle prodezze di un Ochoa che abbassa la saracinesca.

I top e flop del Sassuolo

  • Thorstvedt 7,5: Seconda partita consecutiva a bersaglio per il vichingo. Ma questa volta esagera: doppietta, con due inserimenti perfetti. La Salernitana è la sua vittima preferita: aveva infatti timbrato il cartellino anche la scorsa annata.
  • Berardi 6,5: Non appena Mimmo sale in cattedra, la Salernitana va in crisi. Avvia l’azione con cui il Sassuolo accorcia le distanze.
  • Defrel 6,5: Prezioso di testa per la sponda a favore del compagno scandinavo che trafigge Ochoa.
  • Pinamonti 6,5: Avrebbe meritato il gol. Per la splendida conclusione dalla distanza che ha baciato il palo. E per il velo, da applausi, che consente a Thorstvedt di infilare per la seconda volta Ochoa.
  • Vina 5,5: Legge male l’azione dell’1-0: tiene in gioco Ikwuemesi e la frittata è fatta. Si riscatta (parzialmente, visti i tanti errori) con l’assist per il 2-2 di Thorstvedt.
  • Toljan 5,5: Il tedesco, già quattro assist in questo campionato, non brilla. Serata storta.
  • Ferrari 4,5: Prima gli va via Ikwuemesi, poi Dia. Il tutto nei primi 16′: Ferrari… senza motore.

I top e flop Salernitana

  • Ochoa 7,5: A 38 anni ha ancora riflessi felini: semplicemente fantastica la sua parata su conclusione ravvicinata di Castillejo. Nel finale si rende protagonista di un clamoroso doppio miracolo prima su Volpato e poi Laurienté. E ancora un riflesso pazzesco su Berardi dopo il palo di Mulattieri.
  • Dia 6,5: Inzaghi l’aveva detto il giorno della presentazione: “Se non fa almeno 16 gol sarà dura salvarci”.Passati i mal di pancia estivi, il buon Boulaye si sta caricando sulle spalle la Salernitana, regalandosi anche il primo gol da papà. Ok i gol di Dia, però la Salernitana deve anche iniziare a vincere.
  • Ikwuemesi 6,5: Se godi della fiducia di un ex super-bomber come Super-Pippo, allora vuol dire che hai qualità. Al nigeriano classe 2001 bastano 5′ per ammutolire il Mapei Stadium.
  • Tchaouna 6,5: La Salernitana dai nomi impronunciabili fa parlare il campo: da applausi la sua verticalizzione che porta al raddoppio griffato Dia.
  • Mazzocchi 5,5: Aveva bisogno di una prestazione che gli restituisse fiducia: l’assist per Ikwuemesi poteva essere un ottimo spunto, ma poi in fase difensiva soffre troppo. E si fa bruciare da Vina in occasione del 2-2.
  • Maggiore 5: Guai a lasciarsi sfuggire Thorstvedt. L’ex Spezia lo fa e il norvegese non perdona. Sbaglia tanto nella ripresa.
  • Daniliuc 5: Goffamente in ritardo su Defrel, che di testa serve Thorstvedt per la rete del 2-1 con cui il Sassuolo rientra in gara.

Il tabellino di Sassuolo-Salernitana

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Vina; Boloca, Thorstvedt; Berardi, Castillejo (72′ Volpato), Defrel (72′ Laurientè); Pinamonti (81′ Mulattieri). A disposizione: Pegolo, Cragno, Missori, Pedersen, Racic, Bajrami, Ceide, Viti, Lipani, Tressoldi. Allenatore: Alessio Dionisi.

Salernitana (4-3-2-1): Ochoa; Daniliuc (46’Bradaric), Fazio, Pirola, Mazzocchi; Coulibaly, Bohinen (60′ Legowski), Maggiore (83′ Martegani); Tchaouna (55′ Candreva), Dia; Ikwuemesi (55′ Simy). A disposizione: Fiorillo, Costil, Sambia, Botheim, Stewart, Kastanos, Gyomber, Lovato. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Davide Ghersini

Ammoniti: Ikwuemesi, Toljan, Thorstvedt

Marcatori: 5′ Ikwuemesi, 16′ Dia, 35′ e 51′ Thorstvedt

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...