,,
Virgilio Sport SPORT

Panchina Milan, Maldini silura il candidato di Elliott

Il direttore tecnico rossonero spedisce un chiaro messaggio alla proprietà.

Il direttore tecnico del Milan Paolo Maldini in un’intervista a Sky ha confermato la divergenza di idee per la panchina rossonera in vista di un possibile divorzio da Stefano Pioli nella prossima estate. L’ex bandiera del club e Boban spingono per Allegri o un allenatore italiano, mentre il fondo Elliott e l’ad Ivan Gazidis hanno contattato Ralf Rangnick, capo dell’area sportiva Red Bull e artefice della favola Lipsia.

Maldini su questo nome è fortemente contrario: “Rangnick? Ho letto. Sinceramente, da direttore dell’area sportiva, con il dovuto rispetto, non credo che sia il profilo giusto per associarlo al Milan“, è il chiaro messaggio spedito alla proprietà.

“Noi di Pioli siamo veramente contenti  – continua Maldini -, perché è subentrato in una situazione non facile in cui la squadra non stava andando bene e c’erano poche certezze. Si è imposto e ha fatto crescere dei ragazzi giovani, dando identità alla squadra”.

“Da adesso a fine stagione possono succedere tante cose: tutti noi, giocatori, ma soprattutto allenatori e dirigenti viviamo di risultati. Ci auguriamo di fare una seconda parte di stagione super, che credo faremo, e sederci a maggio a fine stagione”.

Il progetto prosegue: “Gli step sono quelli di una crescita: l’anno scorso siamo arrivati quinti ad un punto dalla Champions League, l’idea è quella di migliorare questo risultato. C’è ancora la possibilità, avremo ancora tante occasioni per dare una svolta alla nostra stagione. Il resto lo stiamo facendo: una rosa più giovane, meno folta, il monte ingaggi che cala. Non abbiamo ancora il Milan dei nostri sogni, ma ci stiamo lavorando”.

SPORTAL.IT | 12-02-2020 18:01

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...