,,

Virgilio Sport SPORT

Paris delude nella bufera e si infuria: ecco perché

La discesa mondiale era stata rinviata più volte.

Dominik Paris furente al termine della discesa mondiale di Are, che l'ha visto chiudere solamente al sesto posto. Dopo aver dominato il SuperG, l'azzurro penalizzato dalle avverse condizioni del tempo che hanno costretto gli organizzatori a rinviare due volte la partenza si è dovuto accontentare di una posizione di rincalzo, a 74 centesimi dal vincitore norvegese Kjetil Jansrud.

"Secondo me non è stato giusto gareggiare oggi, c’era troppa neve sulla pista, in alcune zone anche 10 cm. Mi piace competere quando le condizioni di gara sono uguali per tutti, qui non è stato così. Ma gli organizzatori hanno detto che si poteva fare. Loro decidono, noi dobbiamo arrivare al traguardo".

Dello stesso parere anche Christof Innerhofer, arrivato solo undicesimo: "Dispiace a tutti andare in pista in queste condizioni. La gara si è presentata subito molto difficile, non è stata regolare e immagino che anche gli appassionati davanti alla tv non siano rimasti soddisfatti. Non capisco perché non sia stata rimandata a domani, di certo non sarebbe stata peggio di oggi. E’ un peccato perché noi ci prepariamo per due anni per essere al meglio nei grandi appuntamenti poi tutto viene cancellato da una decisione che fa male".

Sul podio insieme a Jansrud l'altro norvegese Aksel Lund Svindal, staccato di soli 2 centesimi, poi l'austriaco Vincent Kriechmayer a 33 centesimi, quarto uno dei favoriti, l’elvetico Beat Feuz.

Matteo Marsaglia è arrivato tredicesimo, Mattia Casse diciassettesimo.

SPORTAL.IT | 09-02-2019 16:25

Paris delude nella bufera e si infuria: ecco perché Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...