,,
Virgilio Sport SPORT

Paulo Dybala può fare ancora il capitano? Il popolo juventino insorge

Continua a far discutere il gesto polemico della Joya dopo il gol all'Udinese, i tifosi bianconeri prendono posizione

16-01-2022 08:12

Non è la prima volta che un giocatore della Juventus sfida la dirigenza guardando minaccioso gli spalti: successe con Trezeguet che fu ancora più esplicito, mimando il gesto di andar via ma la vicenda Dybala – dopo quanto accaduto ieri – fa ancora più rumore. Ormai il tormentone sul contratto sta toccando livelli parossistici: una bomba esplosa in pochi giorni quando per mesi sembrava ormai solo una formalità la firma sul rinnovo. Il giocatore – dopo la vittoria con l’Udinese con il suo gol e la “non esultanza” polemica,  ha provato a spiegare che stava “cercando un amico”, Allegri ha sdrammatizzato dicendo che ha finto “che lo stadio fosse pieno” ma il caso ormai è scoppiato e sui social è bufera.

Per Ravezzani il comportamento di Dybala non è degno di un capitano

Accende la miccia Fabio Ravezzani. Il direttore di TeleLombardia scrive su twitter: “Dybala che segna, non esulta e guarda truce verso la tribuna dimostra di non avere la più pallida idea di come si deve comportare un capitano. Prima c’è la squadra, poi i suoi problemi. Da affrontare rigorosamente in privato e non in pubblico”

I tifosi scaricano Dybala e prendono le difese del club

Fioccano le reazioni ed è quasi un plebiscito anti-Dybala: “Cercavi Nedved in tribuna? Siamo alla follia! Vatti a rivedere Nedved alla juve quando giocava! Con 11 Nedved le vincevi tutte, con 11 Dybala NO ! Quando si potrà dire il contrario puoi parlare. Infine, CHE BELLA FIGURA DA CAPITANO!!!”

La rabbia monta: “D’ accordissimo. “Non devo dimostrare nulla a nessuno” è ancora peggio. Per uno che non ha fatto nemmeno un gol in nazionale. Un montato è l’ultima cosa che serve. Vada pure nella squadra adatta a lui”

Il popolo bianconero è offeso: “bruttissimo gesto di sfida verso una società che lo ha sempre pagato lautamente” oppure: “Anche a me non è piaciuto, lui sicuramente si è indispettito per le parole di Arrivabene ma guardare la tribuna con aria di sfida dopo che mercoledì è sceso in campo come uno straccio in un trofeo che probabilmente significava uno dei pochi obiettivi stagionali è assurdo”

C’è chi scrive: “La società lo ha sempre pagato nonostante 2/3 anni di nulla e mesi di infortuni. La società chiede solo (visto che paga) di essere meritevole di quello che chiede, perché da 3 anni a questa parte non merita ciò che chiede, soprattutto perché non è quasi mai DETERMINANTE” p anche: “Pessima exit strategy commisurata ad un giocatorino con la personalità e costanza di un criceto depresso che se mai arrivasse a vestire la casacca dei virgobisciati come d’incanto si tramuterebbe in cigno

Il web è scatenato: “Ho visto Del Piero esultare pure quando Capello lo teneva in panchina. Quella è la porta, moccioso sopravvalutato” e ancora: “Segna contro l’Udinese e si sente Dio, boh”. In pochi scaricano la colpa sulla società: “Arrivabene che spara bombe sul suo capitano ad ogni intervista dimostra di non avere la più pallida idea di come si deve comportare un amministratore delegato. Prima c’è la squadra, poi i suoi problemi. da affrontare rigorosamente in privato e non in pubblico”

SPORTEVAI

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...