Virgilio Sport

Paura dopo Taranto-Foggia: scoppia un incendio nella curva ospite, nessun ferito

Derby ad alta tensione allo stadio Iacovone: le fiamme forse scaturite da un fumogeno: le immagini della videosorveglianza faranno chiarezza

Ultimo aggiornamento 04-09-2023 12:29

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Paura allo stadio Iacovone di Taranto, dove, ieri, è andato in scena il derby pugliese tra la squadra di casa allenata da Eziolino Capuano e il Foggia. Al termine della partita vinta 2-0 dai rossoblù è divampato un incendio in Curva Sud, settore riservato ai tifosi ospiti. Per fortuna non si sono registrati feriti, ma l’impianto ha riportato danni ingenti. Provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco, nonostante la sassaiola di cui sono stati bersaglio.

Che cosa è successo nel settore dei tifosi foggiani

I tifosi ospiti – circa 250 – sono entrati allo stadio a metà del secondo tempo per via di un incidente stradale che ha fatto slittare il loro arrivo. Già al momento del loro ingresso sono stati lanciati in campo fumogeni e petardi. L’incendio, invece, è scoppiato a fine partita, con le fiamme che si sono propagate in maniera rapida. Ancora da chiarire l’esatta dinamica del rogo, ma, in base alla testimonianze raccolte al vaglio della Digos, pare che a causarlo sia stato un fumogeno proveniente dal settore ospiti andato a finire su materiali di plastica e rotoli di catrame che sarebbero dovuto essere utilizzati per i lavori di ristrutturazione dell’impianto in vista dei Giochi del Mediterraneo del 2026.

L’intervento dei vigili del fuoco presi a sassata dagli ultras

Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno raggiunto il luogo dell’incidente con sei mezzi. Da quanto si è appreso, però, i pompieri sono stati accolti con una fitta sassaiola da parte degli ultras del Foggia. Una volta ripristinato l’ordine, hanno potuto lavorare per domare l’incendio, ma, nel frattempo, lo Iacovone è stato sgomberato e, in via precauzionale, sono state anche annullate le conferenze stampa del post partita. Il rogo è stato spento solo nella notte.

Identificati alcuni ultras del Foggia, la presa di posizione del club

Le forze dell’ordine sono state costrette ad accompagnare fuori città i tifosi ospiti per evitare possibili scontri. Alcuni ultras rossoneri sono stati identificati, ma soltanto i filmati delle telecamere di videosorveglianza potranno far luce sulla vicenda e stabilire eventuali responsabilità.

In una nota il Foggia fa sapere di essere “vicino alla società Taranto F.C. e alla città di Taranto per quanto accaduto nella serata di ieri allo “Iacovone”. Speriamo che le indagini, già partite, portino immediatamente alla luce la natura dell’incendio divampato e che qualora ci fosse il dolo, i responsabili vengano puniti. Il Calcio Foggia 1920 si rende disponibile, sin da subito, a collaborare con gli organi competenti”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lecce - Inter
Milan - Atalanta

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...