Virgilio Sport

Paura per Crescenzo, crolla sul tatami di Tokyo: "Cervello spento"

Il karateca di Sarno, Angelo Crescenzo, a causa di uno stato confusionale seguito a una caduta interrompe il suo percorso olimpico

Pubblicato:

Quanto stava accadendo al Nippon Budokan, il 5 agosto, ad Angelo Crescenzo non era affatto da sottovalutare. E a comprenderlo, per primo, è stato il medico di gara che ha preso una decisione drammatica che ha pregiudicato il percorso olimpico di Crescenzo, impegnato nella categoria kumite -67 chili, con il venezuelano Madera Delgado (0-5). Nell’ultimo minuto del combattimento l’italiano ha incassato un colpo al volto abbastanza violento, giudicato nei limiti del regolamento che ha compromesso la gara.

L’infortunio di Angelo Crescenzo sul tatami

Dopo qualche secondo sul tatami, Angelo si è rialzato, barcollando lievemente e ha concluso l’incontro. Rientrato negli spogliatoi il medico di gara ha riscontrato un lieve stato confusionale e ha dichiarato l’esclusione del numero 3 del ranking mondiale dalla corsa alle medaglie dopo il risultato incoraggiante di Viviana Bottaro, bronzo. Nonostante questa situazione, Crescenzo avrebbe voluto proseguire ma per sua stessa ammissione non riusciva a ricostruire quanto accaduto, annebbiato dalle conseguente forse del colpo subito.

Gli accertamenti su Crescenzo: risonanza magnetica ok

A seguito di quanto avvenuto, Crescenzo è stato portato alla clinica medica del Villaggio olimpico e sottoposto ai primi accertamenti, tra cui una risonanza magnetica alla testa, che fortunatamente non ha riscontrato conseguenze.

Nel giorno del suo 28esimo compleanno, il karateka di Sarno è stato costretto a vedere interrompere il sogno olimpico costruito in 5 anni di fatica, lavoro e sacrifici.

Il post su Instagram

Nel primo pomeriggio, lo stesso Crescenzo ha rotto il silenzio e ha fornito la sua versione in un post pubblicato su Instagram:

“Cara vita sei stata davvero dura con me. Non è facile trovare le parole per descrivere questo momento, ma devo trovare la forza per rasserenare tutti voi. Finisce qui la mia Olimpiade… troppo presto per quanto ho sudato! Ho lavorato quattro anni per arrivare ad oggi qui, pronto a lottare per quella medaglia; ma poi ancora una volta il destino mi è venuto contro! Il mio cervello ha subito un colpo e ha deciso di spegnersi. Poteva essere un istante, invece è rimasto spento per circa 30 minuti. Non chiedetemi cosa sia successo, come sono arrivato a fine incontro, come sono sceso dal tatami o cosa sia successo dopo… perché non saprei rispondervi. So solo che gli “angeli” del mio staff sono intervenuti tempestivamente ed ora eccomi qui. I risultati della prima TAC sono negativi, ora attendiamo di capire cosa succederà nei prossimi giorni. Con oggi, in modo surreale, è svanito il mio sogno olimpico; ma allo stesso tempo ho ricevuto straordinario calore da tante persone che mi hanno seguito e si stanno preoccupando per me. Grazie per il vostro supporto! Ah, quasi dimenticavo…. BUON COMPLEANNO A ME”.

VIRGILIO SPORT

Paura per Crescenzo, crolla sul tatami di Tokyo: "Cervello spento" Fonte: ANSA

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...