Virgilio Sport

Pistocchi, crociata sul calcio offensivo e stoccata alle italiane

Polemica sul web per il giornalista di Sportmediaset che punzecchia indirettamente il gioco di Conte e Allegri

Pubblicato:

Tra la finale di Europa League e quella di Champions il calcio italiano incassato il ko dell’Inter in EL e la cronica assenza dall’albo d’oro della UCL si interroga in questo momento sul futuro di Conte sulla panchina nerazzurra. Intanto il solito Maurizio Pistocchi con il suo tweet immancabile finisce per pizzicare bipartizan Inter e Juventus sulle scelte dell’allenatore e sul loro modo di giocare scatenando il consueto sciame di proteste tra i tifosi.

Juventus e Inter: il tweet di Pistocchi

Analizzando le ultime edizioni di Europa e Champions League, il giornalista di SportMediaset ha così concluso: “Tanti parlano del risultato-vincere, nessuno dice “come” si vince. Eppure ci sono indicazioni chiare: il Siviglia ha vinto 6 Europa League, l’Atletico Madrid 3, il Real Madrid 4 Champions, il Barcellona 3. Si vince con un calcio offensivo, che abbina qualità e organizzazione. Vince chi osa“.

Le reazioni social dei tifosi

In molti hanno visto nelle parole di Pistocchi un chiaro riferimento al gioco speculativo della Juventus degli ultimi anni, soprattutto con Allegri, e dell’Inter quest’anno con Conte. Come Allegri ha accarezzato senza vincere la Champions arrivando due volte in finale con i bianconeri, idem ha fatto Conte arrivando a un passo dall’Europa League persa l’altro giorno in volata col Siviglia.

Il botta e risposta sul gioco della Juve

Insomma una battaglia portata avanti da sempre da Pistocchi, al pari di Adani, sul gioco offensivo. Ma se parecchi gli danno ragione, magari con un pizzico di ironia, volontaria o non: “Quando parla Pistocchi è “cassazione”. Siamo interisti, ma va dato onore a chi è stato seduto con Sacchi in veste di dirigente in quel grande Milan. Sappiamo riconoscere le vere vittorie”. A cui il giornalista replica: “Con Sacchi sono stato dirigente accompagnatore ma al Cesena Calcio. Dal 1978 al 1982”.

Sono in tanti a non essere d’accordo con Pistocchi e riportano alcuni esempi, dando vita a gustosi botta e risposta con lo stesso giornalista: “Ma non è così – scrive Niccolò – O meglio, vince chi è organizzato meglio con i giocatori migliori. Attaccare sconsideratamente è una tattica tanto perdente quanto quella di non giocare la partita. Vero che ogni tanto devi rischiare ma in quello spesso è la qualità dei giocatori a fare differenza”. Pistocchi lo prende in giro: “Quindi da 24 anni la Juve ha una squadra di brocchi? Dai su queste banalità mettile in musica, non sul mio account” ricevendo in risposta: “Nella musica, come nel calcio, funzionano le cose semplici”.

Qualcuno fa notare: “Notoriamente l’Atletico Madrid è squadra offensiva“; “Non può ribaltare la realtà sempre a suo piacimento… l’Atletico Madrid gioca come una normalissima squadra italiana. Difesa granitica e contropiede. Per lo meno da quando è gestita da Simeone”; “Atletico Madrid difesa aggressivissima, fallo sistematico e interventi sempre al limite”. Ma sull’argomento Colchoneros Pistocchi è telegrafico: “In tre finali ha fatto 8 gol e ne ha subito 1. Notoriamente i gol si fanno tirando in porta”.

Pistocchi, crociata sul calcio offensivo e stoccata alle italiane Fonte: Ansa

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...