Virgilio Sport

Qatar 2022: Messi recuperato, ma le assenze sono davvero tante

Leo Messi si è allenato a parte ieri ed è a rischio per l'esordio contro l'Arabia Saudita, anche se le sensazioni sono positive. Nel caso, pronto il Papu Gomez.

Pubblicato:

L’Argentina di Scaloni debutterà nella Coppa del Mondo in Qatar 2022 martedì 22 novembre nella partita contro l’Arabia Saudita che si giocherà allo Stadio Iconico di Lusail.

Grande preoccupazione per tutti i fan della Seleccion riguardo le condizioni di Lionel Messi che ieri ha svolto un allenamento differenziato ed è in forte dubbio per l’esordio nel Mondiale. Oggi tuttavia, la Pulga è tornato ad allenarsi assieme ai compagni, e potrebbe anche partire dal primo minuto, sempre che Scaloni non decida di risparmiarlo almeno all’inizio.

Messi ieri ha lavorato a parte: scopo precauzionale, ma c’è ansia

Questa sarà l’ultima possibilità, a meno di clamorosi colpi di scena, per Leo Messi di vincere un Mondiale e raggiungere finalmente il vero idolo degli argentini, ovvero Diego Armando Maradona, entrato nella storia del calcio soprattutto per aver vinto la Coppa del Mondo di Messico 1986 praticamente da solo, segnando anche il “gol del secolo” contro l’Inghilterra, la stessa gara della “mano de Dios”.

Messi in questa stagione sta giocando alla grande col PSG, ed è tornato ai suoi livelli anche fisicamente, ma in questo momento è in dubbio per la partita inaugurale, anche se più passano i minuti più la preoccupazione cala.

In compagnia del kinesiologo Luis Garcia, ieri ha svolto esercizi di attivazione fisica a pochi metri di distanza dai tre portieri. Nel corso della seduta, Messi non ha mai toccato il pallone. Rimane ancora da chiarire quale sia il problema fisico che non gli ha permesso di partecipare all’allenamento.

Dovrebbe comunque prendere parte alla partita almeno da subentrato, in quanto oggi si è allenato col resto dei compagni. Possibile che Scaloni non lo rischi dal primo, anche perchè il Mondiale è lungo e faticoso, ma quasi sicuramente sarà della partita.

Qatar 2022 inizia all’insegna dell’assenza delle grandi stelle

Tra assenza vere e proprie dalla competizione, e infortuni, la lista dei giocatori che potrebbe saltare almeno la prima partita del Mondiale si allungano. Messi infatti, in caso saltasse davvero l’Arabia Saudita, sarebbe soltanto l’ultima di una lunga fila di superstar che, per un motivo e per l’altro, non prenderanno parte alla Coppa del Mondo. Al momento comunque Messi non è in dubbio, e a meno di ribaltoni dovrebbe per lo meno giocare la seconda partita.

Anche Alvaro Morata è in dubbio per l’esordio della Spagna contro la Costa Rica, così come non giocherà Romelu Lukaku, sicuramente out per le prime due partite del Belgio.

Nell’Argentina poi sono già andati a casa Nico Gonzalez e Correa, mentre nel Senegal ha dato forfait Sadio Mané, che non ha recuperato dall’infortunio al perone.

Uno dei grandi assenti del torneo poi è Paul Pogba della Francia, che non ha recuperato in tempo dal problema che lo tiene fuori da inizio stagione, oltre al Pallone d’Oro Benzema, infortunatosi nella giornata di ieri.

Argentina-Arabia Saudita: le probabili formazioni

ARGENTINA (4-4-2): E. Martinez; Foyth, Otamendi, Romero, Acuna; Di Maria, Paredes, De Paul, Mac Allister; Messi, Alvarez.

ARABIA SAUDITA (4-2-3-1): Al-Owais; Al-Burayk, Al-Bulaihi, Al-Amri, Al-Shahrani; Kanno, Otayf; Al-Buraikan, Al-Faraj, S. Al-Dawsari; Al-Sheh

In caso Messi non ce la facesse per l’esordio, pronto il Papu Gomez al suo posto.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...