Virgilio Sport

Baggio, telecamere fuori uso: la dura accusa dei figli del Divin Codino

I malviventi che hanno fatto irruzione nella villa di Baggio per ora sono dei fantasmi. Intanto i figli hanno attaccato duramente l'ex sindaco

Pubblicato:

La famiglia Baggio ha vissuto una serata di terrore e ora sta collaborando con le forze dell’ordine per cercare di arrivare ai malviventi. Le circostanze hanno aiutato i rapinatori nel loro intento, soprattutto il brutto tempo che ha mandato in tilt le telecamere.

Le telecamere fuori uso e nessuna traccia

I rapinatori che hanno fatto irruzione nella villa di Baggio ad Altavilla Vicentina erano preparati. Come riportato dal Corriere della Sera, non hanno mostrato la loro pelle, erano vestiti senza brand e non hanno lasciato nessun tratto distintivo che possa essere rimasto impresso nella mente delle vittime. Per ora sono dei fantasmi e ad aiutarli è stato anche il maltempo, che ha mandato l’intero sistema di videosorveglianza fuori uso. Si sono comportati da professionisti e tre di loro erano anche armati, mentre gli altri con le mani libere.

L’unico dettaglio a disposizione è la voce, che a detta della famiglia dell’ex calciatore sembrava fosse di cadenza dell’Est Europa. Ora gli inquirenti sono alla ricerca di qualche altra prova che possa inchiodarli: un’impronta delle mani o della suola delle scarpe, un capello. che i carabinieri del Ris di Parma (Reparto investigazioni scientifiche) hanno già cercato nell’abitazione del calciatore. «Non posso entrare nei dettagli, stiamo lavorando su tutti i punti di potenziale interesse» ha detto il comandante del Ris, Giampietro Lago.

L’accusa dei figli di Baggio

I figli di Baggio nelle scorse ora hanno condiviso sui social il pensiero di Silvia Burò, attuale vice sindaca e assessora alla sicurezza: “In un momento così delicato per la famiglia, alcune persone, tra cui l’ex sindaco Carlo Dalla Pozza, preferiscono ricercare visibilità personale, attraverso i media, stazionando al di fuori della residenza Baggio, violando la privacy e turbando la serenità del nostro concittadino e della sua famiglia”. Leonardo (uno dei figli), nel suo messaggio, ha aggiunto la parola “vergogna”.

La ricostruzione della rapina

Giovedì 22 giugno alle ore 22 circa, Baggio è stato rapinato nella sua villa ad Altavilla Vicentina e aggredito da sei malviventi mentre stava vedendo con la famiglia Italia-Spagna con la moglie Andreina, la suocera, i figli Leonardo e Mattia e la fidanzata di quest’ultimo. La leggenda italiana ha provato a difendersi, sferrando un pugno a uno dei ladri, che però ha replicato sferrando un duro colpo sulla fronte dell’ex giocatore con il calcio della pistola. Poi tutta la famiglia è stata sequestrata in una stanzetta che è stata chiusa a chiave, mentre i rapinatori hanno preso gli oggetti di valore, ma non i premi vinti dal giocatore durante la carriera, perché pare che non sapessero neanche chi stavano rapinando. Quando al campione è sembrato che la banda se ne fosse andata ha sfondato la porta e chiamato i soccorsi.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...