,,
Virgilio Sport SPORT

Razzismo? "Stupidità di pochi": l'Atalanta prende le distanze

Il club nerazzurro si è espresso sulla sospensione del match di Parma.

Anche l’Atalanta, attraverso un comunicato diramato nel pomeriggio di lunedì, è intervenuta su quanto successo allo Stadio Tardini di Parma dove l’arbitro Orsato ha interrotto il match dopo avere ascoltato dei cori razzisti all’indirizzo di Dalbert, brasiliano della Fiorentina.

“Con riferimento alla sospensione della gara avvenuta in occasione di Atalanta-Fiorentina, la Società si dissocia da ogni forma di discriminazione che possa essere avvenuta.
Atalanta, con il proprio pubblico ed i propri tifosi, è e sarà sempre portavoce di valori di solidarietà ed uguaglianza.
La stupidità di pochi va combattuta insieme e crediamo che non ha né colori né maglie. Va isolata” si legge nella nota della società orobica.

“I cori a Dalbert? Non li ha sentiti nessuno, se qualche imbecille ha detto qualcosa è diverso. È una cosa grave, succede anche a Firenze. Dobbiamo stare attenti, bisogna condannare il razzismo, ma non possiamo andare a cantare. Non facciamo queste cose, anche perché si riportano diversamente” aveva detto al termine dell’incontro il tecnico dei nerazzurri, Gian Piero Gasperini.

Sul tema, lunedì, si è espresso anche Carlo Ancelotti, attuale allenatore del Napoli.  “È un passo avanti, altri ce ne saranno, bisogna seguire questa linea. Il presidente della Fifa oggi dice basta ai cori razzisti e agli insulti, anche noi diciamo basta. Orsato ha fatto bene a fare quello che ha fatto a Parma”, ha commentato ai microfoni di Radio anch’io sport.

Il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, con un post su Facebook, si è infine rivolto ai tifosi atalantini autori del coro: “Parma vi ospita con gentilezza, siete ospiti in casa d’altri, ma anziché tifare con rispetto sporcate la città con i vostri cori razzisti. Vergogna. La nostra è una città civile, noi parmigiani il razzismo lo abbiamo cacciato da una vita fuori dalla porta. Nessuno può permettersi di farlo rientrare dalla finestra. Mi auguro che questi incivili vengano individuati e cacciati per sempre dagli stadi italiani”.

SPORTAL.IT | 23-09-2019 18:41

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...