,,
Virgilio Sport

Redbird infastidita da parole Maldini, addio concreto: caos tra i tifosi

Le parole del dirigente rossonero sono state giudicate ingenerose e intempestive, si rischia il divorzio e già partono le polemiche sui social

28-05-2022 08:59

Che potesse diventare un Boban-bis l’intervista concessa da Maldini alla Gazzetta era una sensazione che si era avuta subito. Così come il croato disse addio al Milan dopo le pepate parole rilasciate alla stampa anche Paolo Maldini potrebbe salutare i rossoneri proprio dopo aver contribuito in maniera decisiva alla conquista dello scudetto.

Dopo l’intervista di Maldini la sua conferma al Milan non è scontata

Il Corriere della sera scrive che le parole di Maldini hanno infastidito RedBird e ora il rinnovo in continuità con il vecchio management non va più considerato scontato: “Paolo era a conoscenza della trattativa e le sue parole verso la proprietà sono state considerate ingenerose degli sforzi fatti”.

L’uscita non concordata — che qualcuno pensa volesse anticipare un addio — sarebbe considerata inaccettabile in qualsiasi azienda (e Elliott si fa motivo di orgoglio di aver portato nel calcio logiche manageriali con cui Maldini evidentemente è poco in sintonia), a maggior ragione viene considerata intempestiva, fuori luogo, grave per il momento di festa e di trattativa in corso”

Non è piaciuto che Maldini non abbia mai ringraziato la società

“Trattativa che è vicinissima ad arrivare alle firme, pochi giorni e ci sarà il momento del signing (ci vorrà più tempo per il closing). Non è sfuggito che la società non è mai stata ringraziata, solo citata per ammettere che ha pagato sempre gli stipendi (un po’ riduttivo rispetto al piano di risanamento svolto) e che anche il progetto stadio viene contestato. Insomma, la situazione è tesa e delicata”.

I tifosi del Milan si dividono sulle parole di Maldini

Fioccano le reazioni sui social: “stavolta il suo giusto sfogo (secondo me verso RedBird) mi pare un tantino fuori tempo” o anche: “Io ho visto cacciare Rivera e nascere il ciclo Berlusconi. Ebbene sì, fra Maldini e il Milan scelgo il Milan. Sempre….” oppure: “io credo che lui non abbia ancora affrontato questione (e lo credo bene) ma che alla fine rinnoverà in blocco tutti. Bisogna capire più che altro se Maldini avrà la coerenza di dire no grazie, non ci sto”

C’è chi scrive: “Maldini con quelle dichiarazioni si è comportato più da giocatore che da manager” e poi: “L’uscita di Maldini è figlia di una poca trasparenza di Elliott” e ancora: “L’incoerenza di Maldini: si lamenta di una vecchia proprietà che non può rinnovargli il contratto, mette mani avanti su assenza di soldi per mercato ma dice di non aver avuto contatti con RedBird (e allora come lo sai?) Insomma non c’è una linea razionale nel suo discorso”

La maggioranza però resta dalla parte dell’ex capitano: “RedBird deve rispettare le ns. tradizioni i nostri colori,le nostre bandiere, se calpesta tutto questo, Non è il Milan” e ancora: “Dopo questa intervista di Maldini se RedBird non rinnova il suo contratto a Milano appena mette piede deve fare valige x andarsene” e infine: “Possono anche infastidirsi, ma se questi pensano di arrivare e per prima cosa mandare via Maldini, simbolo della storia passata è artefice della rinascita… credo sia meglio per loro investire altrove”.

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...