Virgilio Sport

Roma, Mourinho: "Come cambia la Serie A? Chiedetelo a Inzaghi"

Il tecnico giallorosso ha parlato alla vigilia della trasferta di Salerno: "Borja Mayoral? Ha qualità e conto su di lui: spero rimanga con noi".

Pubblicato:

Dopo l’esordio vincente contro la Fiorentina e l’approdo alla fase a gironi di Conference League, la Roma si tuffa nuovamente in campionato e prepara la prima trasferta stagionale sul campo della neopromossa Salernitana. Occasione buona per la truppa guidata da Josè Mourinho per tenere il passo dell’Inter a punteggio pieno.

Alla viglia del match di Salerno, lo Special One ha presentato la sfida in conferenza stampa alzando prontamente la guardia in vista del match dell’Arechi che può riservare insidie: “La Salernitana ha un allenatore molto esperto. Possono giocare in diversi modi ma se dietro si metteranno nuovamente a cinque per noi sarà la prima volta che affrontiamo una squadra che adotta questo sistema di gioco. Noi dobbiamo scendere in campo per vincere a prescindere dal fatto che si giochi contro i campioni d’Italia o contro una neopromossa. Domani sarà una gara molto dura”.

A proposito di forze in campo, non poteva mancare un commento sull’addio alla Juventus da parte di Cristiano Ronaldo: “Se la Juve è felice, se Cristiano è felice e se lo United è felice, significa che l’affare è perfetto per tutti. Su Ronaldo non c’è bisogno di aggiungere nulla: vince e fa la storia da vent’anni. Come cambia il campionato senza di lui? Dovete chiederlo a Simone Inzaghi, non a me”.

Sul futuro di Borja Mayoral, il tecnico lusitano fa chiarezza: “E’ un giocatore di qualità e io conto su di lui. Abbiamo bisogno di tre attaccanti e lui lavora bene ed è un grande professionista: mi dispiacerebbe se andasse via”.

Il calciomercato chiuderà i battenti martedì. Giocare il campionato con la finestra trasferimenti ancora aperta è un argomento che ha sempre diviso: “Se vale per tutti i campionati non è un fastidio. In Inghilterra ho vissuto un’esperienza non piacevole: noi con il mercato chiuso e gli altri che possono prendere i tuoi giocatori”.

Sulle soluzioni tattiche in cantiere per la sua Roma, Mou apre a diverse possibilità: “Giocare con due attaccanti? Possiamo adottare moduli differenti. Questa squadra l’anno scorso giocava a tre dietro ma nel calcio di oggi è difficile avere solo un solo modulo o un solo metodo per costruire gioco. I calciatori hanno bisogno di cultura tattica per giocare in maniera diversa”.

Tema caldo degli ultimi giorni è la gestione degli esuberi: “Sono situazioni complicate. Bisogna trovare una soluzione per chi vuole giocare: Pedro è finito in una rivale ma va rispettata la sua scelta e la sua professionalità”.

Roma, Mourinho: "Come cambia la Serie A? Chiedetelo a Inzaghi" Fonte: Getty

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...