Virgilio Sport

Roma-Samp, la moviola: Focus su tutti gli errori di Irrati all'Olimpico

La prestazione del fischietto toscano analizzata ai raggi X dall'esperto di Dazn Luca Marelli

03-04-2023 09:13

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

E’ considerato uno degli arbitri top dal designatore Rocchi ma per Massimiliano Irrati ieri è stato un pomeriggio davvero difficile all’Olimpico. Tante le polemiche nel match tra Roma e Sampdoria, vinto dai giallorossi per 3-0 al termine di una vera e propria battaglia, come conferma anche il referto che per la gara di ieri parla di un espulso, Murillo, e ben sette ammoniti: Abraham (R), Murillo (S), Spinazzola (R), Zanoli (S), Smalling (R), Paoletti (S), Winks (S).

Roma-Sampdoria, i precedenti di Irrati con le due squadre

I precedenti della squadra di Mourinho con Irrati erano già 24 con la metà di partite vinte, sei pareggi e altrettante sconfitte. L’ultimo precedente della stagione con il fischietto pistoiese era il KO interno contro il Napoli per 0-1 ad ottobre. Dall’altra parte il bilancio con la Sampdoria era di 18 incontri con quattro pareggi, sette vittorie e altrettanti ko.

Roma-Sampdoria, i casi da moviola

Assistito da Zingarelli di Siena e Rocca di Catanzaro con IV uomo Manganiello di Pinerolo, Chiffi al Var e Muto all’Avar già al 5′ Irrati deve intervenire. C’è un check del Var per un intervento al limite di Amione, ma non ci sono gli estremi per il fallo di mano in area. Al 10′ Murillo manca il pallone su Dybala, giallo per lui. Al 45′ Abraham va giù in area, chiede un rigore ma Irrati lascia correre.

Al 52′ rosso a Murillo che, già ammonito, stende Abraham e viene sanzionato col secondo giallo. Sampdoria in dieci, Stankovic protesta con l’arbitro. Infine all’ 88′ Wijnaldum viene steso in area da Ravaglia, nessun dubbio. Rigore per la Roma.

Roma-Sampdoria, Irrati bocciato da Marelli

A fare chiarezza è Luca Marelli. L’esperto di Dazn dice: «Irrati ha iniziato malissimo la serata, dieci minuti difficoltosi. Sulla prima ammonizione a Murillo non c’è contatto basso, ma la mano destra sulla pancia di Dybala. Non c’era fallo e nemmeno giallo. Sbagliato il primo giallo diventa un problema sulla seconda ammonizione. Non è chiara occasione da rete, ma l’ammonizione è corretta. Il rosso è inevitabile perché è la seconda. E poi Abraham, si è perso il primo giallo».

Sul mani di Amione aggiunge: «C’è stata una protesta per un presunto tocco di braccio che però sbatte sulla spalla sebbene il braccio era molto largo». Stessa cosa per la spalla di Llorente: «Il check del VAR sulla spalla di Llorente è analogo, il controllo è stato lungo ma si vede che il tocco è con la spalla».

Infine su Abraham: «Nell’azione incriminata su Rincon non c’è velocità. Il VAR non interviene perché non ci sono gli estremi. Doveva essere Irrati a fischiare il fallo. La successiva ammonizione è corretta. Naturalmente la polemica che può montare è inutile perché se avesse preso il primo giallo, lo stesso Abraham non avrebbe fatto quel secondo intervento».

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...