Virgilio Sport

Salernitana-Inter 1-1, le pagelle: Mkhitaryan ovunque, Onana e Lukaku ci ricascano

L'armeno tra i migliori in campo per l'Inter, bene anche Gosens mentre Lukaku sbaglia ancora da pochi metri. Nella Salernitana insuperabile Ochoa

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

L’Inter stava per pregustare il ritorno al successo in campionato dopo tre sconfitte consecutive, ed invece il tiro-cross di Candreva ha ricacciato la gioia in gola ai nerazzurri. Una partita strana, quella dell’Arechi: perché la squadra di Inzaghi ha trovato subito il gol ed ha avuto numerose occasioni per vincerla, trovando di fronte un insuperabile Ochoa. Nel secondo tempo i granata hanno aumentato notevolmente il ritmo, diventando padroni del campo fino a trovare il gol (casuale, ma tant’è…) di Candreva. Nel mezzo, il “solito” errore di Lukaku da zero metri e la traversa di Dia. Sesta partita consecutiva senza vittorie per l’Inter, sesta partita consecutiva senza sconfitte per la Salernitana.

Le pagelle della Salernitana

  • Ochoa 7,5 – Bravissimo su Correa e su Lukaku nel primo tempo, devia sul palo la conclusione di Barella e compie altre parate importanti. Miracolosa quella su De Vrij
    Daniliuc 6 – Non esente da responsabilità in occasione del primo gol interista. Scala a terzino nel secondo tempo, cresce alla distanza
    Gyomber 6,5 – Pilastro difensivo, dalle sue parti non si passa
    Pirola 6,5 – Lukaku gravita prevalentemente dalle sue parti, ma lui non mostra particolare sofferenza. Bravo in molte chiusure (65′ Ekong 6)
    Bronn 5 – Titolare dopo un mese e mezzo, bruciato da Gosens in occasione del vantaggio nerazzurro, e non solo. Non è il suo ruolo, e si vede (1′ st Dia 6,5 – Dà brio alla Salernitana, prende la traversa)
    Coulibaly 5,5 – Tanta sostanza ma poca qualità, non legge mai i movimenti di Mkhitaryan (65′ N.Caviglia 6,5 – Dà la scossa nel mezzo)
    Vilhena 5,5– Nessuna iniziativa degna di nota, partita incolore anche se nella ripresa sale un po’ di tono (79′ Bohinen sv)
    Bradaric 6 – Sin troppo timido, non riesce mai a prendere Dumfries alle spalle. Un po’ meglio nel secondo tempo quando la Salernitana passa a quattro
    Candreva 7,5 – Si allarga, arretra, attacca la profondità: nel secondo tempo fa la seconda punta. Almeno ci prova: e segna il quarto gol nel più involontario e bellissimo dei modi
    Kastanos 5,5 – Ha il merito di far ammonire De Vrij, incide pochissimo (85′ Botheim sv)
    Piatek 5 – Nel secondo tempo con Dia e Candreva più vicino ha modo di entrare in partita, ma resta quasi sempre isolato
  • All. Paulo Sousa 6 – Non convince la scelta di Bronn e complessivamente l’atteggiamento della Salernitana nel primo tempo. Molto meglio nella ripresa quando passa a quattro e inserisce Dia e Nicolussi Caviglia che danno la scossa alla squadra

Le pagelle dell’Inter

  • Onana 5 – Attento nelle uscite e sulle conclusioni da fuori, ma quel tiro-cross di Candreva lo beffa clamorosamente
    Darmian 6 – La presenza di Bradaric e Candreva dal suo lato lo obbligano a restare a presidio del forte. Soffre di più su Dia nel secondo tempo
    De Vrji 6,5 – Quando serve, chiude con autorità. Sfiora anche il gol nel secondo tempo
    Acerbi 6 – Dei tre centrali è quello che ha più libertà di sganciarsi per creare superiorità numerica a sinistra
    Dumfries 5,5 – Resta troppo basso, nonostante i suggerimenti di Inzaghi: di conseguenza l’Inter passa poco a destra, ma serve qualche buon pallone nel mezzo. Nel secondo tempo deve prestare molta attenzione su Dia
    Barella 6 – Non trova spazi da attaccare, resta a battagliare nel mezzo. Quando ci prova, Ochia ci mette la mano (66′ Brozovic 6)
    Asllani 5,5 – Prova a prendere in mano il gioco: qualche bel cambio campo, ma anche molti errori (66′ Gagliardini 5,5)
    Mkhitaryan 7 – Gioca con intelligenza, fa tante cose buone anche in copertura
    Gosens 7 – Inserimento e gol che ricordano i tempi del Gasp: è l’attaccante aggiunto dell’Inter. Esce per manifesta stanchezza. (75′ Dimarco 5 – Lascia troppo spazio a Candreva)
    Correa 5,5 – Si muove bene alle spalle di Lukaku, pecca un po’ in precisione (66′ Lautaro 5 – Spreca il contropiede del 2-0)
    Lukaku 5,5 – Spizza in occasione del primo gol, ci prova anche se con tiri poco pericolosi. Ochoa gli nega più volte il gol, ma nella ripresa lui prende la traversa da un metro (85′ Dzeko sv)
  • All. Inzaghi 6 – Vero che Ochoa compie almeno tre miracoli e che l’Inter avrebbe potuto raddoppiare, ma i nerazzurri non sono mai stati padroni del campo ed hanno sofferto per lunghi tratti nel secondo tempo. Fino al gol di Candreva

La pagella dell’arbitro

Fabbri 6.5 – Tiene agevolmente in pugno la partita, non ci sono episodi controversi. Distribuisce bene i cartellini gialli

Il calendario dell’Inter

La stagione sta entrando nel vivo: questo significa che anche la Champions League si approssima alla fase decisiva. Martedì alle 21, infatti, i nerazzurri di Inzaghi saranno di scena al Da Luz per l’andata dei quarti di finale contro il Benfica. Partita molto difficile, ma che i nerazzurri dovranno affrontare senza timori.

Salernitana-Inter 1-1, le pagelle: Mkhitaryan ovunque, Onana e Lukaku ci ricascano

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...