Virgilio Sport

Sassuolo-Cagliari 0-2 pagelle: Prati e Lapadula salvano Ranieri, Sassuolo in B

Op e flop di Sassuolo-Cagliari: bene Dossena, Augello, Zappa, Nandez. Delusione totale Kumbulla ed Henrique che si fa espellere. Thorsvedt bocciato

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

E’ finita con Ranieri portato in trionfo tra l’esultanza del popolo sardo. Canta Cagliari: si sentono solo i cori dei tifosi rossoblù a fine gara e sugli spalti spunta anche una maglia n.10 di Zola. Cuore, coraggio e grinta. Il Cagliari si va a prendere la salvezza al Maipei Stadium, batte il Sassuolo 2-0 a casa sua e manda in B gli emiliani. Un gol a 20′ dalla fine di Prati, dopo batti e ribatti in area, più il rigore a tempo scaduto segnato da Lapadula risolvono il match-salvezza dopo una partita tesa e nervosa, con tanti falli ma anche diverse occasioni da gol. Premiata la tattica di Ranieri, un tecnico che a febbraio – dopo la sconfitta con la Lazio – si era dimesso per dare una scossa ma era stato convinto dalla squadra e dalla dirigenza a rimanere con intatta fiducia. I sardi infatti non si sono mai lasciati vincere dalla paura per la posta in palio né hanno giocato per il pari. Evanescenti i tentativi del Sassuolo, che ha sentito di più l’importanza della gara dal punto di vista psicologico. Finale intenso che vede il raddoppio su penalty di Lapadula e scatena la gioia del Cagliari, matematicamente salvo a 36 punti mentre il Sassuolo a 29 punti deve già salutare la serie A con un turno di anticipo.

Sassuolo-Cagliari, la chiave tattica

I padroni di casa confermano il 3-5-2 visto nelle ultime gare da quando è subentrato Ballardini: Pinamonti e Laurienté in avanti con Missori e Doig come laterali di centrocampo Ranieri continua a non mostrare un’identità fissa di gioco e schiera il Cagliari con il 4-3-1-2 con Lapadula e Shomurodov supportati da Gaetano.

Il Cagliari propone da subito la sua mentalità offensiva costringendo i neroverdi a difendersi con cinque uomini (con Doig e Missori che vanno ad aggiungersi alla linea dei tre centrali). Nandez e Deiola cercano la progressione offensiva, alzandosi in linea di trequarti con Gaetano, per far abbassare ancora di più il Sassuolo. In fase di non possesso la squadra di Ranieri si schiera con il 4-4-2 per non subire la superiorità numerica del Sassuolo a centrocampo.

Nel secondo tempo il Sassuolo mantiene il suo assetto di gioco mentre il Cagliari, in fase offensiva, passa al 4-2-3-1 con Luvumbo che subentra a Shomurodov (al 46′) e si schiera come laterale sinistro, Nandez si alza a destra in linea con Gaetano che resta centrale (prima di cedere il posto a Viola al 67′). Ranieri cambia anche Deiola per Prati che entra (al 67′) e sblocca la gara.

Clicca qui per rivivere tutti i momenti salienti di Sassuolo-Cagliari

I top e flop del Sassuolo

  • Tressoldi 6. Pulito in fase di uscita palla al piede, attento alle marcature.
  • Laurienté 6. Bene nei dribbling e abile nei contrasti a non perdere il pallone.
  • Missori 5.5. Preferisce mantenersi basso lungo la corsia destra ma è solido nei duelli e negli uno contro uno.
  • Thorsvedt 5. Nei suoi 57′ di gioco ha perso più sfide di tutti (8). Ammonito e poco influente nel ritmo di gioco.
  • Kumbulla 4.5. Nel finale di gara regala un rigore netto al Cagliari per un suo intervento in ritardo.
  • Henrique 4. Espulso nel finale dopo una gara al di sotto della sufficienza.

I top e flop del Cagliari

  • Prati 7. Entra al 67′ e segna dopo quattro minuti sbloccando la gara con un piazzato a giro dall’interno dell’area di rigore avversaria.
  • Lapadula 6.5. Crea il maggior numero di occasioni nel primo tempo. Chiude la gara al 90′ con un calcio di rigore che batte Consigli.
  • Augello 6. Sale in fase offensiva e va in sovrapposizione con Deiola
  • Dossena 6. In fase difensiva è una roccia, chiude bene su Laurienté.
  • Zappa 6. In fase difensiva copre bene sulle progressioni di Doig, predilige la fase di spinta in cui riesce anche ad essere pericoloso sotto porta ma senza trovare la rete.
  • Nandez 6. Tenace a centrocampo, abile in fase offensiva a far gioco.
  • Shomurodov 5. Un pesce fuor d’acqua nei primi 45′ di gioco, sostituito a fine primo tempo.

Sassuolo-Cagliari: il tabellino del match

SASSUOLO: Consigli; Tressoldi (63′ Pedersen), Erlic (19′ Kumbulla), Ferrari; Missori (46′ Defrel), Henrique, Racic (56′ Boloca), Thorstvedt (56’Obiang), Doig; Laurientè, Pinamonti. All. Ballardini.

CAGLIARI: Scuffet; Zappa, Mina, Dossena, Augello (85′ Obert); Sulemana, Deiola (67′ Prati) , Nandez; Gaetano (67′ Viola); Lapadula, Shomurodov (46′ Luvumbo). All. Ranieri.

Arbitro: Doveri di Roma

Reti: 71′ Prati (C). 90′ Lapadula (C) su rig.

Note: Ammoniti: 54′ Thorstvedt (S), 60′ Deiola (C), 75′ Dossena (C), 78′ Pinamonti (S) Espulsi: 92′ Henrique(S)

Clicca qui per rivedere tutti i risultati stagionali del Sassuolo

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...