Virgilio Sport

Caressa-Adani, il botta e risposta sul “servilismo” scatena la polemica...di mezzo c'è sempre Allegri

Fabio Caressa e Ivan Zazzaroni rispondono alle accuse di servilismo lanciate da Daniele Adani che replica con una storia su Instagram: di mezzo c’è la figura dell’allenatore della Juventus, Allegri

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Chi lo dice che nel calcio si gioca e ci si confronta solo su un campo da calcio? Una volta le battaglie avvenivano tra giocatori, allenatori: magari anche lontano dal terreno di gioco, ora invece a darsi battaglia sono anche i responsabili dell’informazione o di chi il calcio lo commenta. Ed è quanto sta avvenendo in queste ore tra Fabio Caressa e Daniele Adani, e di mezzo c’è anche Ivan Zazzaroni del Corriere dello Sport.

Caressa e Zazzaroni: “Occhio a questa storia del servilismo”

Nel corso dello spazio a Radio DeeJay, Fabio Caressa e Ivan Zazzaroni sono tornati sul tema “servilismo” di cui si è parlato molto in questi mesi soprattutto per l’atteggiamento di alcuni giornalisti nei confronti dell’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. Nel corso dell’intervento Adani non viene mai tirato in ballo direttamente da Caressa che dice: “Questa cosa la voglio specificare. Uno è servo perché prende le informazioni? Perché sa le notizie e non la pensa come te? Attenzione, questa è diventata una cosa gravissima che non ha precedenti nel pallone, si discuteva, si arrabbiava e si litigava. Ma questo fatto che o la pensi come me o non la pensi come me, attenzione che fa riferimento ad altre cose che non c’entrano niente con il calcio. Sono le basi della democrazia che vengono attaccate”.

Adani, le accuse di servilismo e la replica a Caressa

Daniele Adani non ha mai nascosto il suo pensiero soprattutto nei confronti di Massimiliano Allegri. L’opinionista che ha lasciato Sky proprio dopo un duro confronto con il tecnico della Juventus, nel corso del tempo ha espresso con durezza le sue parole nei confronti di altri giornalisti ed opinionisti. E dopo le parole di Caressa e Zazzaroni ha deciso di replicare dal suo account Instagram in cui ha letto la definizione lessicale della parole servilismo ed a corredo l’incipit della canzone di Caterina Caselli: “La verità mi fa male lo so”.

Caressa-Adani: lo scontro a distanza che scatena i social

Lo scontro a distanza tra Caressa e Adani ha subito scatenato la reazione sui social. Come succede sempre in queste situazioni si sono creati immediatamente i due schieramenti: da una parte i sostenitori del giornalista, dall’altra quelli dell’ex calciatore. “Caressa e l’obiettività non vanno mai d’accordo e questo discorso fatto da lui è poco credibile”, scrive Simone. La pensa allo stesso modo anche Franz: “Praticamente Caressa in questo modo ha dato ragione ad Adani”. Ma c’è chi si schiera con il telecronista di Sky: “Comunque Adani sembra un 18enne che ha appena scoperto internet”. E Tommaso commenta: “Adani è talmente ridicolo da far sembrare dei luminari pensatori anche Zazzaroni e Caressa”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...