Virgilio Sport

Scoppia il caso-Maradona, lo stadio di Fuorigrotta muto per protesta

Sciopero del tifo a Napoli dopo i divieti del questore che ha proibito bandiere e tamburi, ieri si sentivano solo i laziali

04-03-2023 13:00

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Se il divieto di trasferte nel settore ospiti è terminato con l’ultima gara di Empoli, per i tifosi del Napoli non c’è ancora liceità di poter far sentire tutto il loro calore e la loro passione. Da tempo il questore ha vietato l’ingresso al “Maradona” di tamburi, striscioni ingombranti e vessilli troppo lunghi, scatenando la rabbia degli ultrà. Dopo le rigide regole sull’impossibilità di cambiar posto e rispettare quello assegnato al momento dell’acquisto per il tifo organizzato del Napoli è stata la mazzata che ha portato alla protesta e l’hanno visto tutti ieri sera in occasione di Napoli-Lazio.

Napoli, il Maradona in silenzio contro la Lazio

Surreale l’atmosfera a Fuorigrotta: i più pacifici cantavano cori vintage, la totalità del tifo organizzato era in religioso silenzio, interrotto qua e là da qualche boato saltuario. Non ha potuto godere del suo “dodicesimo uomo” la squadra di Spalletti, nonostante lo stadio fosse gremito. Sembrava però più un teatro che un’arena sportiva, eccezion fatta per le bombe carta lanciate dai laziali.

Napoli, l’appello di Spalletti ai tifosi

Proprio alla vigilia della gara contro la Lazio di Sarri il tecnico azzurro aveva rivolto una preghiera ai tifosi, invitandoli a star vicino alla squadra perché non s’adagiasse sul +18 e non lasciasse le mani dal manubrio per evitare scivoloni in curva. Lo scivolone è arrivato e stavolta la mano dei tifosi c’è stata solo in parte.

Napoli, bufera social sullo sciopero del tifo

Lo sciopero del tifo ha scatenato una bufera sul web: “Ultras moccosi e questore talebano e ipocrita. Il Maradona ieri faceva pena. Dico veramenre una cosa penosa. Lo stadio piu squallido e triste del mondo”, oppure: “Io durante gli scudetti con Maradona ero in curva, anche in trasferta. Non ci è mai sfiorato l’idea di non sostenere la squadra, mai. Non ottieni nulla, non sostenendo la squadra, fai un danno solo ai ragazzi. Subumani”

C’è chi scrive: “Con la squadra lassù e il momento magico che stiamo vivendo dopo 30 anni, vedere uno stadio senza tifo, senza bandiere, senza colori, dove si è sempre cantato e sostenuto, anche nei momenti peggiori, è intollerabile” e poi: “ieri quello che mi è dispiaciuto di più è stato vedere le facce di tanti tifosi stranieri, sentivo parlare francese, inglese, deluse oltre che dalla prestazione del Napoli anche dalla mancanza di calore della curva (salvo qualche coro improvvisato da qualcuno di noi)”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...