Virgilio Sport

Roma-Bologna 1-3: Thiago Motta orgoglioso dei suoi, De Rossi spiega le ragioni del crollo

Le dichiarazioni degli allenatori dopo il triplice fischio. De Rossi: "Usciamo dispiaciuti ma non distrutti, c'è stato un po' di nervosismo". La gioia di Motta e del Bologna.

Pubblicato:

Ylenia Cucciniello

Ylenia Cucciniello

Football Specialist

Giovanissima e appassionatissima di tutto lo sport: scrive di calcio giocato ma non rinuncia allo sguardo sull'extra campo, dove spesso si trovano risposte che il rettangolo verde non riesce a restituire

Il Bologna sbanca l’Olimpico con il risultato di 1-3 nello scontro diretto per la Champions con la Roma. I felsinei aprono le danze con il gol in rovesciata di El Azzouzi e raddoppiato con Zirkzee al 45′. Nella ripresa, è Saelemaekers a confezionare la vittoria con uno strepitoso cucchiaio dopo la rete del subentrato Azmoun per i giallorossi. Successo fondamentale per gli uomini di Thiago Motta, a un passo dalla qualificazione in Champions League, che volano a +8 proprio dalla formazione di De Rossi: proprio i giallorossi dovranno recuperare gli ultimi venti minuti della sfida contro l’Udinese.

De Rossi: “Dopo il 3-1 siamo sembrati inferiori al Bologna”

Le dichiarazioni di De Rossi ai microfoni di DAZN: “Siamo stati meno brillanti delle altre volte, ma abbiamo affrontato una squadra che gioca bene. Oggi non siamo stati perfetti sotto porta e faccio i miei complimenti al Bologna. Guardando i numeri la gara è stata equilibrata, soprattutto nel primo tempo. Probabilmente c’è stato un po’ di nervosismo e non possiamo innervosirci per un cartellino giallo, sia pur sbagliato. Dopo il gol subito abbiamo perso un po’ la strada, ma i ragazzi ci hanno provato fino alla fine”.

L’allenatore giallorosso ha proseguito: “Pressione su di noi? No, siamo adulti ed esperti. Facciamo questo lavoro da tanto tempo e siamo abituati a gestire i momenti belli e brutti. Veniamo da un ciclo di gare abbastanza toste e l’abbiamo gestite bene anche dal punto di vista mentale. Secondo me, siamo sembrati inferiori al Bologna dopo il 3-1, ma per il resto la partita è stata equilibrata. I ragazzi sono stati dentro la partita e non hanno mollato, ma se vogliamo continuare questa rincorsa dobbiamo saper gestire i momenti. Abraham? Partita onesta. Contento per il gol di Azmoun. La corsa è lunga, sia in Coppa, sia in campionato. Sarà difficile con il Leverkusen“.

Il tecnico giallorosso ha concluso: “Non siamo stati molto aiutati, ma non voglio tornare sull’argomento. Abbiamo perso una partita, siamo dispiaciuti ma non distrutti. Disputeremo due gare che saranno come battaglie contro una squadra imbattuta. Siamo molto positivi, al di là del risultato di stasera”.

Thiago Motta: “Zirkzee? Non era al cento per cento”

Al termine della sfida, ha parlato ai microfoni di DAZN anche l’allenatore del Bologna Thiago Motta: “I ragazzi hanno disputato una partita di altissimo livello su un campo difficile. Non penso alla Champions, dobbiamo viverci il momento. Sono grato ai ragazzi e alla nostra gente, abbiamo vissuto una serata meravigliosa. Il gruppo mette a disposizione la sua miglior versione. Questa è una vittoria che ci da fiducia. C’è una grande responsabilità difensiva, tanta generosità, qualità e divertimento. Sono orgolioso di questi ragazzi. Orsolini è in un buon momento. Ndoye? Era molto valido per questa gara dato che ha già fatto il quinto ed è forte negli uno contro uno. Zirkzee? Deve continuare a lavorare e ad avere questa fame e questa voglia di lavorare, i campioni si vedono alla fine. In settimana non era al cento per cento”.

La classifica di Serie A 2023/24 aggiornata in tempo reale

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...