,,
Virgilio Sport SPORT

Serie A, Juventus-Lazio: la soddisfazione di Andrea Pirlo

Dopo un inizio da Horror, una reazione da squadra vera. Questo è ciò che deve far più felice il tecnico della Juventus Andrea Pirlo, che si coccola Morata e si gode la crescita di Rabiot e Kulusevski.

Grande rimonta della Juventus di Andrea Pirlo, che recupera da 1-0 a 3-1 la Lazio di Simone Inzaghi grazie ai gol di Rabiot e Morata (doppietta) e conquista lo scontro Champions, portandosi a -1 dal Milan secondo in classifica. La Juventus ha vinto sette delle ultime otto sfide casalinghe contro la Lazio in Serie A (1P), con un punteggio complessivo di 19-5.

Ecco come il tecnico bianconeri analizza la gara:

“Siamo partiti male e con un nostro errore abbiamo regalato il goal alla Lazio. Poi c’è stata una grande reazione, la cosa più importante. Non ci siamo abbattuti, anzi, abbiamo iniziato ad alzare il ritmo. Chi ha giocato, come Cuadrado, veniva da un solo allenamento. Per noi la partita di stasera era una finale”.

Un successo fondamentale in vista della sfida da dentro-fuori che aspetta la Juventus contro il Porto, che parte dal risultato dell’andata di 2-1 per i portoghesi:

“La cosa più importante erano i 3 punti. Ho avuto grande disponibilità dai giocatori, da Danilo, da Bernardeschi che hanno giocato in un altro ruolo. Ma la cosa che mi è piaciuta di più è stata la reazione di squadra”.

Grandissima prestazione di Alvaro Morata, che ha partecipato a 15 gol in questo campionato, suo record in una stagione di Serie A con la Juventus (sette reti, otto assist), di cui 3 solo negli ultimi giorni:

“Purtroppo non l’abbiamo avuto nell’ultimo periodo. Ora sta cercando di trovare la forma migliore, per noi è un giocatore fondamentale. Ora speriamo di averlo al 100%, potrà dare ancora di più”.

Brutto errore per Kulusevski in occasione del primo gol biancoceleste, ma nonostante qualche piccola disattenzione sta dimostrando di meritarsi la Juve al 100%:

“Sta reagendo da campione. Quando arrivi alla Juventus a 20 anni hai tante pressioni, non è la stessa cosa che giocare nel Parma. Qui ogni partita è importante, ogni passaggio è importante. Sta dimostrando di essere un grande campione”.

Una battuta finale ancora sul Porto, e sul modo che si inventerà Pirlo per passare il girone:

“Ho ancora due giorni per prepararla. Ora mi riposo anch’io, sono più stanco dei giocatori… Col Porto sarà fondamentale per il prosieguo della stagione, una gara che non potremo sbagliare”.

OMNISPORT | 06-03-2021 23:30

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...