Virgilio Sport

Serie A, la classifica senza errori arbitrali: 17ma giornata, sviste colossali

Come cambia la classifica di serie A senza gli errori arbitrali? Grandi polemiche anche nella seconda giornata di campionato del 2023, segnata da sviste piuttosto evidenti su diversi campi. Una sola determinante.

10-01-2023 10:00

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Giornata nerissima per quel che riguarda gli errori arbitrali, la diciassettesima del girone d’andata. Tante le sviste dei direttori di gara, alcune davvero clamorose, in certi casi non solo non corrette, ma addirittura “suggerite” dalla sala Var. Una sola, però, ha finito col condizionare il risultato finale di una partita. Di quale si tratta? Scopriamolo insieme dando un’occhiata alla classifica senza errori arbitrali aggiornata al 17mo turno.

Registrati a Virgilio Sport per continuare a vedere questo contenuto

Bastano pochi click

Monza-Inter, la serata nera di Sacchi

Da dimenticare la direzione di gara di Sacchi in Monza-Inter. Il fischietto della sezione di Macerata è finito nell’occhio del ciclone per il fallo “immaginato” negli ultimi minuti in area brianzola, che ha privato l’Inter del gol della sicurezza. Svista gravissima, dal momento che è stato Izzo e non Gagliardini a sbilanciare Pablo Marì. Prima, però, Sacchi aveva commesso un altro grave errore. C’era infatti un calcio di rigore in favore del Monza sullo 0-0, per un contatto irregolare tra Acerbi e Ciurria nella sedici metri nerazzurra.

Sampdoria-Napoli, due errori di Abisso

Male anche Abisso in Samp-Napoli. Generosissimo, per usare un eufemismo, il calcio di rigore concesso in avvio agli azzurri per un pestone fortuito, a palla ormai lontana, di Murru su Anguissa. È stato Valeri dalla sala Var a invitare alla revisione il fischietto palermitano, che poi ha assegnato il penalty, peraltro sbagliato da Politano e dunque ininfluente ai fini del risultato. Giusta invece l’espulsione di Rincon, nel finale non visto un terzo rigore per il Napoli dopo quello assegnato per un fallo di mano di Vieira; altro tocco di mano, stavolta di Murru, ignorato dall’arbitro.

Le direzioni di Milan-Roma e Juve-Udinese

Buona la direzione di Massa del big match di San Siro tra Milan e Roma. Proteste rossonere per un possibile tocco col braccio di Ibanez nella ripresa, ma in realtà il braccio del difensore giallorosso era aderente al corpo. Graziato invece Bennacer per un fallo su una ripartenza avversaria orchestrata da Pellegrini che avrebbe meritato il secondo giallo. In Juventus-Udinese, poi, nessuna sbavatura per Marchetti: niente rigore per un contatto Paredes-Beto in area della Vecchia Signora, decisione corretta.

Fiorentina-Sassuolo, la svista di Manganiello

Dulcis in fundo, l’unica partita condizionata del turno. Fiorentina-Sassuolo si è decisa in zona Cesarini per un rigore che ha lasciato perplessi un po’ tutti (fuorché, naturalmente, i tifosi viola). Su un rinvio di Tressoldi, la palla è rimbalzata sul piede di Terzic e poi sul braccio dello stesso Tressoldi, con Manganiello che – dopo invito dalla sala Var – ha optato per la massima punizione, trasformata da Nico Gonzalez.

La classifica senza errori arbitrali di Serie A

Ecco la classifica di Serie A 2022-2023 senza errori arbitrali, aggiornata al netto di tutte le sviste determinanti dei fischietti:

class
reale
diff
punti
class
virtuale
NAPOLI 44 NAPOLI +2 42
MILAN 37 JUVENTUS +1 36
JUVENTUS 37 MILAN +2 35
INTER 34 LAZIO -1 32
LAZIO 31 ROMA -1 32
ROMA 31 INTER +3 31
ATALANTA 31 ATALANTA +2 29
UDINESE 25 FIORENTINA -5 28
TORINO 23 UDINESE 25
FIORENTINA 23 TORINO 23
BOLOGNA 19 LECCE -3 22
LECCE 19 SPEZIA -4 19
EMPOLI 19 SASSUOLO -2 18
SALERNITANA 18 SALERNITANA +1 17
MONZA 18 MONZA +1 17
SASSUOLO 16 EMPOLI +2 17
SPEZIA 15 BOLOGNA +5 14
SAMPDORIA 9 SAMPDORIA 9
VERONA 9 VERONA 9
CREMONESE 7 CREMONESE 7

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, le rimesse laterali, i corner contestati, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. In caso di parità di punti tra due o più squadre, è premiata quella che ha subito più penalizzazioni nell’arco del campionato.

L’Albo d’oro del Campionato di Serie A senza errori arbitrali di Virgilio Sport

Ecco i vincitori dello speciale campionato di Virgilio Sport, giunto alla sua quarta edizione.

2019-20: Inter
2020-21: Inter
2021-22: Milan

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...