Virgilio Sport

Serie A, l'Atalanta vola al terzo posto, pari tra Udinese ed Hellas Verona

La Dea vince in trasferta con la Samp e continua la sua marcia verso le primissime posizioni di Serie A. Bene anche l'Hellas Verona, che blocca in casa l'Udinese e ritrova fiducia e solidità dopo il brutto inizio di stagione.

Pubblicato:

Serie A, l'Atalanta vola al terzo posto, pari tra Udinese ed Hellas Verona Fonte: Getty Images

Oltre alla sconfitta della Juventus contro il Sassuolo, spazio ad altre due gare nel pomeriggio della decima giornata della Serie A. L’Atalanta del Gasp trova una vittoria fondamentale in trasferta con la Sampdoria e raggiunge il terzo posto, mentre l’Udinese di Luca Gotti viene fermata in casa da un Hellas Verona che non molla mai.

Sampdoria-Atalanta 1-3

SAMPDORIA (4-3-3): Audero, Dragusin, Yoshida, Colley (dal 66′ Ciervo), Murru (dal 57′ Chabot), Candreva, Askildsen, Thorsby, Silva, Gabbiadini (dal 66′ Quagliarella), Caputo
ATALANTA (3-4-2-1) Musso, Lovato, Palomino (dal 46′ Scalvini), de Roon, Zappacosta (dal 78′ Pezzella), Freuler, Koopmeiners, Mæhle, Pašalić (dal 59′ Pasalic), Malinovskyi (dal 78′ Miranchuk), Zapata (dall’86’ Piccoli).
GOL – Caputo (S), Zapata (A), Askildsen (Aut, S), Ilicic (A)
ASSIST – Thorsby (S), Zappacosta (A), Zappacosta (A)
NOTE: AMMONITI – Palomino (A), Askildsen (S), Thorsby (S), Colley (S), Ilicic (A), Freuler (A), Chabot (S)
ESPULSI – Nessuno

La cronaca in breve:

Sampdoria che passa in vantaggio al 10′ con Ciccio Caputo: imbucata in profondità di Thorsby per l’azzurro che si invola a campo aperto e col mancino punisce Musso, piazzandola all’angolino. L’autorete al 17′ di Askildsen rimette in carreggiata la Dea, che mette la freccia grazie a Zapata al 21′: azione fotocopia dell’1-1, con Zappacosta che dalla sinistra fa piovere al centro un pallone morbido su cui il colombiano è ancora bravissimo a deviare in porta di testa.

La chiude poi Josip Ilicic allo scadere, con un azione personale nella quali si accentra da destra e buca Audero col mancino. 

Udinese-Hellas Verona 1-1

Udinese (3-4-2-1): Silvestri; Rodrigo Becão, Nuytinck, Samir; Molina (84′ Samardzic), Arslan (68′ Makengo), Walace, Udogie (84′ Soppy); Pereyra, Success (63′ Stryger Larsen); Beto. All.: Gotti.
Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini (46′ Dawidowicz), Migel Veloso, Magnani; Sutalo (73′ Ilic), Tamèze, Hongla (46′ Lazovic), Faraoni; Lasagna (46′ Capriari), Barak; Kalinic (66′ Simeone). All.: Tudor.
Arbitro: Matteo Marchetti di Ostia Lido.
Gol: 3′ Success (U), 83′ rig. Barak (HV).
Assist: Arslan (U, 1-0).
Note – Recupero: 1+5. Ammoniti: Dawidowicz, Rodrigo Becão, Ilic.

La cronaca in breve:

Success trova il gol del vantaggio friulano al terzo minuto: alla prima da titolare, primo gol in Serie A dell’attaccante nigeriano ex Watford e Malaga, abile a ricevere da Arslan e girarsi su Ceccherini, ad approfittare del movimento di Beto e a battere Montipò con un rasoterra angolatissimo. Il pareggio degli uomini di Igor Tudor arriva al minuto 83 grazie ad un rigore del solito Barak.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...