Virgilio Sport

Serie B, Bari ai playout: Sibilli e Di Cesare evitano l'onta. Ora la salvezza contro la Ternana

Il Bari evita il rischio retrocessione diretta vincendo al San Nicola contro il Brescia ed accedendo così all'ultimo appello dei play-out per la permanenza in Serie B, dove se la vedrà contro la Ternana

Pubblicato:

Luca Santoro

Luca Santoro

Giornalista

Esperto di Motorsport ma, più in generale, appassionato di tutto ciò che sia Sport, anche senza il Motor. Dà il meglio di sé quando la strada fa largo alle due o alle quattro ruote

L’ultima giornata della stagione regolare di Serie B si è conclusa con i verdetti ancora mancanti che sono stati emanati. Tra essi, anche chi andrà alla fase dei play-out per evitare la discesa in C: ebbene, saranno Bari e Ternana a giocarsi la permanenza nella serie cadetta.

Serie B, gli ultimi verdetti della stagione regolare

Nel lotto delle dieci partite che si sono giocate stasera abbiamo avuto la promozione diretta del Como, che va a raggiungere il Parma in A, la salvezza dello Spezia, e dall’altro capo della classifica la retrocessione in C dell’Ascoli, la terza a scendere di categoria dopo Lecco e Feralpisalò.

Il rischio corso dal Bari e la vigilia tesa contro il Brescia

Ma c’è ancora un ultimo posto per la Lega Pro, e il Bari se l’è rischiata grossa visto che prima di stasera, dove ha affrontato in casa il Brescia, era quartultimo in classifica. Un cambio di scenario notevole se pensiamo che lo scorso anno la squadra di Luigi De Laurentiis si era giocata l’accesso in A ai play-off contro il Cagliari.

L’appuntamento decisivo contro il Brescia ha vissuto una vigilia in casa dei biancorossi piuttosto tesa, se pensiamo al fatto che il presidente è finito sotto scorta dopo l’aggressione subita dal direttore sportivo Ciro Polito in autogrill dopo l’1-1 del Bari in casa del Cittadella.

Bari e Ternana vincono e accedono ai playout per la salvezza

Alla fine però la squadra ha evitato il peggior scenario possibile, ovvero l’onta della retrocessione diretta, battendo il Brescia per 2-0 al San Nicola con il gol di Sibilli al 26′ e il raddoppio di Di Cesare al 57′. Per la cronaca, il Bari ha evitato lo sprofondo pur essendo a pari punti (41) con l’Ascoli, ma salvandosi in virtù del meccanismo della classifica avulsa qui spiegato. I galletti chiudono la loro stagione regolare al diciassettesimo posto.

Dal canto suo, alla Ternana (sedicesima) è bastata la rete di Distefano al 26′ in casa del già retrocesso Feralpisalò per staccare il pass dei play-out, in cui affronterà il Bari nell’andata del 16 (al San Nicola) e nel ritorno del 23 maggio (al Liberati). Qualora dopo i due match il risultato sarà di parità, la permanenza in B sarà assicurata alla squadra detentrice della migliore posizione in classifica alla fine della stagione regolare. In tal caso la Ternana.

Giampaolo: “Noi del Bari eravamo in apnea da cinque giornate”

A Sky Sport il tecnico dei Galletti Federico Giampaolo ha così commentato dopo la cruciale vittoria contro il Brescia: “Oggi è stata la partita più importante del campionato. Dovevamo solo vincere per aggrapparci ai play-out, i ragazzi hanno fatto una prestazione importante ed hanno capito il momento della partita. Quando fai queste prestazioni, alla fine i risultati arrivano. Siamo in apnea da 5 giornate, con questa vittoria abbiamo tirato fuori la testa dall’acqua, ora ci aspettando queste due grandi partite con la Ternana. I ragazzi hanno dimostrato di crederci, sono contento perché era da tanto tempo che non vincevamo una partita”.

Breda: “La Ternana recrimina un punto. Il Bari? Era meglio la salvezza diretta”

Da parte Ternana, l’allenatore Roberto Breda a AM Terni TV ha spiegato: “Sapevamo che dipendevamo dagli altri, ci manca quel punto che recriminiamo ma guardiamo avanti senza piangerci addosso. Complimenti ai ragazzi, hanno avuto l’atteggiamento per vincere. Ora ci aspettano due partite importanti, il Bari è una squadra che ha dei valori ma il nostro gruppo ha dimostrato di andare oltre le difficoltà e in tutti i modi prova a raggiungere gli obiettivi che si prefigge”.

E infine: “Se avrei preferito l’Ascoli rispetto al Bari? Il Bari è un po’ che non lo vedo, ha cambiato allenatore. C’è poco da guardare chi potevamo preferire, preferivamo salvarci direttamente. Ora ci prepariamo a queste due battaglie, bisogna recuperare energie e prepararci per queste due finali che sono meritate. Pochi mesi fa ci credevano in pochi. Ce la giocheremo al massimo”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...